Casellati: “Molti rincari ingiustificati dei beni di prima necessità, speculazione intollerabile”

Casellati: comportamenti di natura speculativa in momenti così drammatici vanno ad aggravare i troppi disagi anche economici

La presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati contro gli sciacalli del coronavirus. “Mi arrivano molte segnalazioni di aumenti e rincari ingiustificati di prezzi al dettaglio di beni come generi alimentari di prima necessità, disinfettanti, mascherine” dice la seconda carica dello Stato che poi ammonisce: “Comportamenti come questi, di natura speculativa, in momenti così drammatici, sono intollerabili e inaccettabili perché vanno ad aggravare i troppi disagi, anche economici, dei cittadini già duramente provati dall’epidemia. Mi auguro che questi fenomeni non abbiano più a ripetersi”.

Secondo la presidente di Palazzo Madama: “La vita di questi giorni ha visto tutti, cittadini ed istituzioni, uniti nel segno della fratellanza, della solidarietà e della collaborazione” ecco perché gli episodi speculativi sono ancora più insopportabili.

Tra i casi segnalati in questi giorni, quello di grandi città come Napoli dove i rincari dei beni di prima necessità avrebbero superato a volte, nei piccoli generi alimentari, il 100%: vedi le confezioni di acqua minerale, mentre un chilo di pane dalle 2 euro medie, sabato scorso sarebbe stato venduto anche a 3.10 euro, riferisce l’Agi.

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →