Putin scrive a Chavez: “Sei un grande combattente, ce la farai”

Mentre il presidente russo Vladimir Putin scrive una lettera di incoraggiamento all’omologo del Venezuela, Hugo Chavez, Human Rights Watch critica aspramente il regime di potere di Caracas

Una lettera di Vladimir Putin e la ‘tirata di orecchi’ dello Human Rights Watch. Prosegue così, in piena emergenza, il governo del presidente venezuelano Hugo Chavez che, appunto, ha ricevuto il sostegno di quello russo per quanto riguarda la sua lotta contro il cancro, malattia per la quale è ricoverato dallo scorso 10 dicembre a Cuba.

 

“Lungo i molti anni della nostra amicizia – ha scritto Putin -, in più di una occasione mi hai convinto che sei un vero combattente, un uomo con una volontà di ferro. Sono sicuro che riuscirai a sconfiggere la malattia e che tornerai nei ranghi per continuare con la nobile causa alla quale hai dato inizio”, ha detto Putin nel messaggio, letto in diretta televisiva dal vicepresidente venezuelano, Nicolas Maduro.

Intanto però, Human Rights Watch, in occasione della presentazione del rapporto annuale del gruppo sui diritti globali, critica il sistema di potere venezuelano: “Ciò che dovrebbe costituire un regime democratico con separazione di poteri non esiste”, ha affermato Jose Miguel Vivanco, direttore America di HRW, aggiungendo che la Corte suprema dello stato ha difettato “di assoluta minima credibilità” da quando è stata “catturata” dal governo Chavez nel 2004.

I Video di Blogo