Coronavirus, sospesi i treni notturni in Italia fino al 25 marzo 2020

La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha disposto la sospensione di tutti i treni notturni in Italia fino al 25 marzo 2020.

Arrivano ulteriori strette agli spostamenti in Italia come conseguenza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo scorso, quello che ha imposto a tutto il Paese una serie di misure restrittive per limitare il più possibile il propagarsi dell’epidemia di coronavirus COVID-19.

Ieri la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato un decreto per ridurre il numero dei treni a lunga percorrenza nel Paese, pur garantendo tutti i servizi essenziali. Oggi, invece, a venir firmato da De Micheli è stato un decreto che punta a ridurre i servizi automobilistici interregionali per il trasporto di persone su autobus non di linea:

Il decreto prevede che le modifiche e le riduzioni dei servizi di linea autorizzati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti possano essere adottate dal vettore, previa adeguata comunicazione al Ministero e all’utenza, a condizione che non si proceda all’integrale cessazione dei servizi da erogare, nel rispetto delle disposizioni dettate dal Ministero della Salute e di quanto previsto dal DPCM dell’11 marzo, ovvero che si assumano tutti i protocolli di sicurezza anti-contagio e siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro.

A partire dalle prossime ore, inoltre, saranno sospesi tutti i treni notturni su territorio italiano. La limitazione, salvo proroghe necessarie dall’emergenza sanitaria in Italia, sarà valida fino al 25 marzo 2020.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →