Lamorgese: “Passeggiate? Situazioni di rischio, possibili controlli più stringenti”

Le passeggiate non sono vietate, ma il ministro dell’Interno lascia intendere che lo potrebbero essere se diventassero occasione si assembramenti

Si continua a discutere sulle ultime restrizioni imposte dal governo Conte per l’emergenza coronavirus: le passeggiate sono consentite o no? Nel decreto firmato dal Premier non c’è alcuna divieto ad uscire a piedi per trascorrere qualche ora all’aria aperta, ma Luciana Lamorgese, ministro dell’Interno, chiarisce: “Non possiamo comportarci come se nulla fosse accaduto – sottolinea – ignorando le minime precauzioni e raccomandazioni. Le uscite in compagnia e la permanenza prolungata all’aperto costituiscono situazioni di rischio che devono essere evitate”.

Insomma, le passeggiate sono consentite, ma non devono costituire pretesto per creare assembramenti che potrebbero mettere a rischio la salute rappresentando potenziali occasioni di contagio. “Se dovesse essere necessario – ha aggiunto la titolare del Viminale parlando dei controlli in atto – interverremo per ampliare le attività di verifica e eventualmente per aumentare anche il numero dei soldati impiegati”.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →