Coronavirus, Salvini: “Il governo dice no alla chiusura totale”

Il leader della Lega dopo il vertice a Palazzo Chigi: “Abbiamo portato le voci di chi chiede misure drastiche subito, di chiudere tutto subito per ripartire sani. Ma la risposta è stata no”.

Il governo di Giuseppe Conte è contrario alla chiusura totale del Paese per due settimane, come auspicato in queste ore dalla Lombardia e dal Veneto. Lo ha riferito il leader della Lega Matteo Salvini all’uscita da Palazzo Chigi dopo l’incontro del premier Conte coi leader dell’opposizione.

Salvini, sostenitore della chiusura totale delle attività in Italia ad eccezione dei supermercati e delle farmacie per almeno due settimane, ha dichiarato:

Esco preoccupato, abbiamo portato le voci di chi chiede misure drastiche subito, di chiudere tutto subito per ripartire sani. Ma la risposta è stata no, quindi totale incertezza.

Salvini, da leader dell’opposizione, ne approfitta anche per criticare le misure adottate dal governo, uniche al Mondo in questa fase dell’epidemia:

Sull’emergenza sanitaria, mi sembra che qualcuno non abbia chiaro che cosa sta succedendo nella metà degli ospedali italiani. Altre regioni non hanno numeri e strumenti del sistema sanitario lombardo. Qualcuno sta sottovalutando l’emergenza sanitaria. Sullo sfondo di tutto c’è il silenzio dell’Ue che dimostra ancora una volta la sua lontananza dagli italiani.

Amici, esco preoccupato dall'incontro col governo.
Abbiamo portato al tavolo le richieste di famiglie, lavoratori e…

Posted by Matteo Salvini on Tuesday, March 10, 2020

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →