Elezioni Liguria 2020: il M5S e il PD correranno insieme

L’esperimento in Umbria per gli attivisti non è da accantonare.

Mentre siamo tutti occupati a parlare, ovviamente, di coronavirus e degli effetti devastanti che sta avendo sul nostro Paese, la vita politica va avanti e c’è chi pensa anche alle prossime elezioni regionali. Il MoVimento 5 Stelle ha chiesto ai propri attivisti, iscritti alla piattaforma Rousseau, se pensano che per le elezioni regionali in Liguria che si terranno in primavera il M5S debba allearsi con il Pd.

Hanno votato in pochissimi, ma la maggioranza ha dimostrato di essere favorevole all’alleanza: 960 votanti sono a favore, 704 sono contrari. Dunque il 57,7% ritiene che il M5S debba allearsi con il PD, il 42,3% è contrario. Sono percentuali su un campione piccolissimo, ma, per come funziona il M5S, dovrebbero bastare.

Intanto Caterina Bini, responsabile Enti locali della segreteria PD, ha commentato con entusiasmo questa notizia:

“È un segnale importante che accogliamo con soddisfazione. Un risultato che costituisce un importante passo in avanti in vista del prossimo appuntamento elettorale, che rafforza la coesione delle forze di governo andando nella direzione da noi auspicata e che può produrre una coalizione competitiva”

Invece il capo politico reggente del M5S, Vito Crimi, getta un po’ di acqua sul fuoco:

“Il percorso di confronto che avvieremo, come già ho avuto modo di chiarire, avrà come precondizione quella di mettere al centro i temi, i progetti, le azioni concrete, le cose da fare e alcuni punti imprescindibili che abbiamo già indicato. A partire da domani, quindi, ci faremo promotori di un confronto aperto a tutte le realtà intenzionate a realizzare un vero cambiamento in Liguria”

Insomma, l’alleanza non è così scontata, perché prima le forze politiche devono confrontarsi sui temi. Crimi ha anche spiegato che, per quanto riguarda le altre regioni in cui si voterà nei prossimi mesi, e quindi Veneto, Toscana, Puglia, Campania, Valle D’Aosta e Marche, si deciderà caso per caso se allearsi con altre forze politiche oppure no.

Il vicesegretario del PD Andrea Orlando, che ora deve fare le veci di Nicola Zingaretti chiuso in casa in quarantena, ha commentato a proposito del parere espresso dagli attivisti del M5S sull’alleanza in Liguria:

“È quello che aspettavamo e per cui abbiamo lavorato da tempo, ma facciamo un passo alla volta”

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →