Vuelta Valenciana 2017, seconda tappa: zampata di Tony Martin | Video

Prima vittoria del tedesco con la nuova squadra.

Con una delle sue solite zampate Tony Martin ha ottenuto la sua prima vittoria con la maglia del Team Katusha-Alpecin. Il campione del mondo a crono ha conquistato la seconda tappa della Vuelta Valenciana 2017 con una stilettata nel finale: è scappato via lungo l’ultima discesa e non si è fatto più riprendere.

Dietro di lui si è formato un gruppetto di inseguitori tra cui c’erano anche Nairo Quintana della Movistar e Michele Scarponi dell’Astana, che però sono arrivati con 12” di ritardo rispetto a Martin, un secondo in ritardo rispetto Pim Ligthart della Rompoot, che ha chiuso al secondo posto, Primoz Roglic della LottoNL-Jumbo, terzo, e David De La Cruz della Quick-Step Floors, quarto.

Greg Van Avermaet della BMC, ha vinto invece lo sprint del gruppo principale a 19” da Martin, avendo vinto la cronosquadre ieri, è balzato oggi al comando della classifica generale.

Nei primi 20 km tutti i tentativi di fuga sono stati annullati, ma, dopo l’Alto de Maigmó, Johann Van Zyl della Dimension Data, Cyril Gautier dell’AG2R La Mondiale e Héctor Saez della Caja Rural sono riusciti a staccarsi dal gruppo e ha procedere da soli fino a 15 km dal termine, quando sono stati tutti ripresi dopo che davanti erano rimasti solo Gautier e Van Zyl, che si sono guadagnati rispettivamente il primato nella classifica degli sprint intermedi e quello nella classifica del te della montagna.

Lungo la discesa dall’ultimo dei cinque gpm di oggi, tutti di terza categoria, a 6 km dal termine, Tony Martin ha attaccato da solo e ha fatto il vuoto, pennellando le curve alla perfezione e poi andando conservando il distacco in pianura grazie alle sue doti da cronoman. Nairo Quintana ha tentato un timido attacco per provare a staccarsi dal suo gruppetto, ma non ci è riuscito e alla fine ha anche un po’ pagato lo sforzo, perché rispetto agli altri inseguitori è arrivato ultimo e dunque si è classificato al settimo posto.

Questi i primi dieci al traguardo della seconda tappa da Alicante a Dènia, lunga 180,6 km:
1) Tony Martin (Team Katusha-Alpecin) 4h 44’ 35
2) Pim Ligthart (Rompoot-Nederlandse Loterij) +11”
3) Primoz Roglic (Team LottoNL-Jumbo) +11”
4) David De La Cruz (Quick-Step Floors) +11”
5) Michele Scarponi (Astana) +12”
6) Amaro Manuel Antunes (W52-FC Porto-Porto Canal) +12”
7) Nairo Quintana (Movistar) +12”
8) Greg Van Avermaet (BMC) +19”
9) Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) +19”
10) Kristian Sbaragli (Dimension Data) +19”

Queste le prime posizioni della classifica generale dopo due tappe:
1) Greg Van Avermaet (BMC) 5h 28’ 11”
2) Manuel Senni (BMC) s.t.
3) Ben Hermans (BMC) s.t.
4) David Lopez (Team Sky) +21”
5) Nicolas Roche (BMC) +37”
6) David De La Cruz (Quick-Step Floors) +41”
7) Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) +49”
8) Zdenek Stybar (Quick-Step Floors) +49”
9) Daniel Martin (Quick-Step Floors) +49”
10) Nairo Quintana (Movistar) +54”