Hull City, Mason ringrazia tutti per il supporto: “Mi sento fortunato per essere ancora vivo”

Dall’ospedale Ryan Mason ha voluto ringraziare tutte le persone che l’hanno sostenuto dopo la frattura del cranio nel corso di Chelsea-Hull

A nove giorni dall’operazione che gli ha salvato la vita, Ryan Mason ha deciso di ringraziare tutte le persone che gli sono state vicine con un messaggio diffuso attraverso il profilo twitter dell’Hull City. Il nuovo compagno di squadra di Andrea Ranocchia ha rischiato seriamente di morire sabato scorso a causa della frattura del cranio riportata dopo uno scontro di gioco accidentale con Gary Cahill del Chelsea. All’ospedale St. Mary di Londra l’hanno operato d’urgenza, riuscendo a fermare il sanguinamento al cervello ed oggi lui ha potuto fare rientro a casa dove proseguirà la sua convalescenza.

La strada per il suo pieno recupero è ancora lunga, ma Mason è pronto ad affrontare tutte le difficoltà, ritenendosi fortunato anche solo per essere riuscito a sopravvivere. Questo il messaggio diffuso via twitter: “Vorrei ringraziare tutti per l’incredibile supporto che è stato mostrato a me e alla mia famiglia nell’ultima settimana. È stato un saliscendi di emozioni e mi sento fortunato per essere ancora vivo, ma sono felice di dire che adesso sono a casa per riposarmi e recuperare. La mia ragazza e la mia famiglia hanno letto così tanti messaggi di supporto nei miei confronti nell’ultima settimana. Aver avuto così tanti messaggi da tante persone, inclusi calciatori, club (in particolare Hull e Tottenham), è stato sorprendente. Ogni singolo messaggio mi ha davvero dato forza e non so dirvi quanto possa aver significato per me. L’amore e il supporto dei miei genitori, delle mie sorelle, della mia ragazza e di tutti i miei amici dopo il mio infortunio traumatico è stato incredibile. Voglio ringraziarli dal profondo del cuore per essere stati con me in questo periodo. Infine, vorrei ringraziare in maniera speciale lo staff medico dell’Hull City così come quello del Chelsea e l’ospedale di St. Mary’s. Prenderò ogni giorno come arriverà e mi concentrerò sul mio recupero“.

I Video di Blogo