Renzi: “Conte ter? Non hanno i numeri. No elezioni ma nuovo governo se cade il premier”

Renzi conferma: “Da giorni molti nostri senatori sono avvicinati e invitati a lasciare Italia Viva”

Matteo Renzi è pronto a voltare pagina, nel senso che è pronto a formare un nuovo governo in caso di caduta di Giuseppe Conte. Il senatore e leader di Italia Viva contrattacca così all’ipotesi di un Conte ter senza i renziani. La proposta è stata lanciata da Goffredo Bettini, gran consigliere di Nicola Zingaretti.

Renzi conferma: “Da giorni molti nostri senatori sono avvicinati e invitati a lasciare Italia Viva. Se 10 passassero dall’altra parte ci sarebbe il Conte ter: 3°governo in 3 anni con terza maggioranza diversa. Non ci credo” scrive l’ex premier nella sua e-news “anche perché conosco i senatori di Italia Viva e non ne vedo dieci pronti ad andarsene (per adesso non ne vedo nemmeno uno, a dire il vero). Per me, non hanno i numeri e se ne stanno accorgendo proprio in queste ore”.

Secondo Renzi: “Le elezioni non ci saranno per mesi (dopo il referendum di marzo vanno rifatti i collegi e dunque servono tempi tecnici). Per cui, se cade il Governo Conte Bis, ci sarà un nuovo Governo. Non le elezioni” ma “se avranno i senatori che stanno cercando e i numeri per il Conte Ter noi saremo felicemente all’opposizione”.

Renzi se la prende con il suo ex partito: “Attacca me accusandomi di tutto” ma “ha perso la sua anima di riformismo”. Dai dem arrivano: “Dichiarazioni di persone che senza noi non esisterebbero, appartengono alla lotta nel fango”.

L’ex segretario Pd torna poi sulla causa della crisi con gli alleati, la riforma della prescrizione: “La nostra colpa? Difendere le garanzie per i cittadini dalle inefficienze dello Stato. La nostra punizione? Fuori dal Governo, in nome della ‘tolleranza zero’, dopo una dura reprimenda sulla mancanza di educazione. Come se proporre contenuti e portare avanti le proprie idee fosse proibito. Che poi è come proibire la politica in nome della buona educazione”.

In ogni caso: “Nessuno di noi ha detto che vuole sfiduciare Conte” ma “nella battaglia” sulla prescrizione “faremo valere i nostri numeri” avverte Renzi, tirando ancora la corda, sempre più tesa.

Se l’operazione “senatori responsabili” propugnata da Bettini non andasse in porto, Italia Viva assumerebbe più potere contrattuale nel governo. E Conte probabilmente dovrebbe trovare un nuovo accordo con Renzi che a quel punto continuerebbe a tenere in pugno (più forte di prima) l’esecutivo al Senato, dove la maggioranza è risicata.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →