Vitalizi, oggi la manifestazione del M5S. Crimi: “È una battaglia di civiltà”

Paola Taverna sarà la “madrina” della manifestazione.

Il MoVimento 5 Stelle, dopo gli scossoni degli ultimi mesi, prova a ritrovarsi attorno a uno dei temi da sempre fondamentali per i pentastellati: i vitalizi agli ex parlamentari. Oggi, dalle ore 14, ci sarà la manifestazione in Piazza Santi Apostoli a Roma all’insegna dello slogan “mai più vitalizi”, sebbene nei mesi scorsi sia stato spesso usato quello “bye bye vitalizi”. Il M5S, infatti, nei suoi quasi due anni di governo, era anche riuscito a togliere i vitalizi ai parlamentari, ma i ricorsi degli ex senatori hanno rimescolato le carte.

A Roma stanno arrivando attivisti da tutta Italia, chiamati a raccolta dal capo politico reggente Vito Crimi che ha definito l’evento di oggi una “importantissima battaglia di civiltà” e sottolineando come non c’entri nulla con il governo, perché a decidere sul destino dei vitalizi è una Commissione interna al Senato. Crimi ha detto:

“L’unica via per proteggere ciò che di buono stiamo facendo è accendere un faro su questo scandalo e far sentire la nostra voce… Manifesteremo pacificamente contro questa ennesima vergogna”

Vi prenderanno parte i capigruppo del M5S alla Camera e al Senato e i ministri pentastellati, mentre il palco sarà aperto agli attivisti, visto che, di fatto, l’idea di questa manifestazione è partita dal basso, attraverso Facebook. Infatti viene presentata anche come una sorta di sfida alle Sardine che saranno nello stesso luogo domani per un’altra manifestazione volta a chiedere l’abolizione dei decreti sicurezza e a proporre idee propositive sul futuro di Roma.

Ricordiamo che uno dei fondatori delle Sardine, Mattia Santori, ha criticato la decisione del M5S di scendere in piazza contro i vitalizi e i 5 Stelle hanno risposto per le rime attraverso le parole del sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano, che ha definito le sardine “il vuoto che avanza”.

Crimi, però, ha invitato i suoi a non fare polemica sullo “scontro” con le Sardine:

“Tutte le piazze con manifestazioni pacifiche e colorate sono da rispettare. Invito tutti a unirsi alla nostra battaglia”