L’avvocato Mills fu corrotto da Berlusconi

L’avvocato David Mills fu corrotto da Silvio Berlusconi. Questo è ciò che si legge nelle motivazioni della sentenza del processo conclusosi due mesi fa; motivazioni appena rese note alla stampa. Mills agì «da falso testimone per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l’impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati».

di luca17


L’avvocato David Mills fu corrotto da Silvio Berlusconi. Questo è ciò che si legge nelle motivazioni della sentenza del processo conclusosi due mesi fa; motivazioni appena rese note alla stampa.

    Mills agì «da falso testimone per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l’impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati».

Ricordiamo che la posizione del Presidente del Consiglio è stata momentaneamente stralciata in virtù del Lodo Alfano. Questo almeno fino al pronunciamento della Corte Costituzionale.

Tra le prime reazioni segnaliamo subito quella dell’arci-nemico del Cavaliere Antonio Di Pietro, intervistato da Agr.

“Non ci voleva Mandrake per capire che la condanna di Mills non poteva che comportare anche la condanna morale e giuridica di Berlusconi”. Condanna, quest’ultima, che non puo’ essere applicata “perche’ – ricorda Di Pietro – il Lodo Alfano che si e’ fatto fare apposta alla vigilia della sentenza lo impedisce”. “C’e’ un problema politico e istituzionale che va affrontato subito”

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →