Migranti: Viminale aumenta i rimborsi per gli stranieri accolti, Salvini insorge

Dopo i tagli di Matteo Salvini, il Ministero dell’Interno dà il via libera agli aumenti dei rimborsi per i migranti accolti: l’ex ministro insorge

Dopo aver chiesto il parere dell’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione, il ministero dell’Interno ha inviato una circolare ai Prefetti per comunicare che possono essere aumentati i rimborsi per ciascun migrante accolto. Dopo i tagli di Matteo Salvini che aveva abbassato da 35 a 19-26 euro il rimborso per ogni migrante ospitato nei centri d’accoglienza molti bandi lanciati dalle prefetture sono finiti deserti. È per questo motivo che l’attuale titolare del Viminale, Luciana Lamorgese ha ristabilito sostanzialmente la situazione di partenza.

Salvini: “Riparte il business dei migranti”

Non si è fatta attendere, ovviamente, la replica del leader della Lega, Matteo Salvini, che basa sui migranti buona parte della sua comunicazione elettorale. “Dopo aver riaperto i porti, il governo riapre i portafogli degli Italiani, aumentando i soldi per chi accoglie richiedenti asilo – accusa – Noi avevamo ridotto da 35 euro ad una media europea fra i 19 e i 26 euro al giorno il compenso per ogni immigrato, questo governo fa ripartire il business legato agli sbarchi. Vergogna!”.

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →