Alitalia, il senato approva il decreto: altri 400 milioni stanziati

Approvato l’ennesimo decreto salva-Alitalia: altri 400 milioni di soldi pubblici

Il Senato ha approvato definitivamente l’ennesimo decreto salva-Alitalia, assegnando altri 400 milioni di euro di soldi pubblici alla compagnia. Il commissariamento va avanti ormai da 33 mesi e con questa ennesima erogazione di denaro pubblico sono diventati 1,5 miliardi gli euro stanziati nel tentativo di traghettare la compagnia aerea verso una cessione di quote sul mercato.

Questo dovrebbe essere, sulla carta, “un prestito” e dovrebbe venire restituito entro 6 mesi, anche se è un po’ difficile da credere. Solo nel 2019, infatti, la società ha perso circa 600 milioni di euro, ben 100 in più rispetto all’anno scorso. Il compito di far quadrare i conti spetta all’avvocato Giuseppe Leogrande, nuovo commissario unico nominato all’inizio di dicembre, al quale Patuanelli ha assicurato “massima libertà d’azione“.

Leogrande è un esperto di diritto fallimentare e in passato si è già occupato di traghettare la Blue Panorama Airlines fino all’acquisto da parte del gruppo Uvet. Entro il 31 maggio prossimo dovrà riuscire a portare a termine la procedura di cessione della compagnia, il tutto garantendo l’integrità dell’azienda.

Al supercomissario spetterà inoltre il compito di contattare le principali compagnie internazionali per rinegoziare un’alleanza transatlantica, con l’obiettivo di raggiungere un accordo di transizione valido fino al maggio prossimo.

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd