Coronavirus, il ministro Speranza: “Il terrore in Italia non è giustificato”

Dopo le rassicurazioni dell’Istituto Superiore della Sanità sul rischio di infezione da coronavirus in Italia, anche il Ministro della Salute Roberto Speranza tranquillizza tutti.

Dopo le rassicurazioni dell’Istituto Superiore della Sanità sul rischio di infezione da coronavirus in Italia, oggi è stato il Ministro della Salute Roberto Speranza, ospite dell’AdnKronos, a frenare sul nascere il diffondersi dalla psicosi in Italia.

Secondo Speranza, sulla base delle ultime informazioni disponibili, “la situazione è seria, ma il terrore in Italia non è giustificato. Nel nostro Paese non c’è emergenza al momento“.

E, ancora:

Fuori dalla Cina ci sono pochi casi, poche unità. Le indicazioni dobbiamo farle dare a chi ha competenze scientifiche e la comunità scientifica è al lavoro.

I cittadini italiani, fino a nuove comunicazioni ufficiali, possono dormire sonni tranquilli e condurre la propria vita come al solito.

I Video di Blogo