Morte di Kobe Bryant, la Lega twitta il cordoglio con l’hashtag #26gennaiovotoLega

Pessima figura per la Lega dopo che l’account ufficiale su Twitter ha annunciato il cordoglio per la morte di Kobe Bryant inserendo gli hashtag #26gennaiovotoLega e #BorgonzoniPresidente.

La Lega di Matteo Salvini si è dimostrata pronta a tutto in queste ultime settimane per far crescere i propri consensi a discapito spesso della verità e del rispetto degli altri. Lo ha fatto mettendo alla gogna gli avversari politici e comuni cittadini che si sono espressi a favore degli avversari, ma quello che è successo poche ore prima della chiusura dei seggi, classificato dalla Lega come un semplice errore, è qualcosa di disgustoso e profondamente sbagliato.

Nelle stesse ore in cui veniva annunciata in tutto il Mondo la prematura scomparsa del campione dell’NBA Kobe Bryant e della figlia 13enne Gianna, l’account ufficiale della Lega su Twitter ha voluto twittare il proprio cordoglio, inserendo però anche gli hashtag che invitavano al voto in Emilia-Romagna a favore della candidata leghista Lucia Borgonzoni: #26gennaiovotoLega #BorgonzoniPresidente.

Il tweet è stato rimosso poco dopo a causa delle numerose proteste degli utenti, sostenitori della Lega e non, e in pochi minuti sono arrivate le pubbliche scuse. La colpa di tanto pessimo gusto? Un disguido tecnico non ben specificato.

I Video di Blogo