Calciomercato, Morata: ultimatum al Real, tre pretendenti

Il centravanti spagnolo avrebbe rotto definitivamente con Zidane

Calciomercato Alvaro Morata infiamma gli ultimi giorni della sessione invernale, ma appare assai difficile che cambi casacca subito. In estate, invece, ci sono alte possibilità che il centravanti spagnolo dica nuovamente addio al club nel quale è cresciuto calcisticamente. Dopo i due anni trascorsi alla Juventus, il Real Madrid ha esercitato in estate il diritto di “recompra”, riportando Morata in Spagna. Al calciatore, secondo quanto riferisce ‘Cadena Ser’, sarebbe stato promesso un impiego costante nella formazione titolare, ma fin qui le cose sono andate assai diversamente.

Al Real, Morata non è che una riserva di lusso e pare che proprio in questi giorni il ragazzo non abbia retto, dando un vero e proprio ultimatum al presidente Florentino Perez: “Scegliete, o rimango io o resta Zidane”. I giornalisti spagnoli riferiscono di un Morata letteralmente furioso con il suo agente pronto ad ascoltare le offerte di importanti club europei. Su tutti, ci sarebbero Chelsea, Arsenal e Juventus. Antonio Conte non ha mai nascosto la sua stima nei confronti dell’attaccante spagnolo, anche se proprio quando Morata arrivò a Torino, fu proprio lui a lasciare Vinovo.

L’Arsenal non è affatto una novità: già l’estate scorsa i londinesi provarono a fare un’offerta importante a Florentino Perez, che però si è impuntato volendo a tutti i costi tenere Morata e farne un giocatore importante della rosa. Peccato che il suo allenatore non la pensi allo stesso modo, anche se proprio dopo la sosta invernale fu proprio Zidane a negare la possibile cessione. “Morata di nuovo alla Juve? Non credo”, aveva detto ‘Zizou’, ma la Vecchia Signora in realtà ci spera e a giugno è pronta a dare battaglia ad Arsenal e Chelsea per riportare a Torino il “figliol prodigo”. Costo dell’operazione? Almeno 60 milioni.