De Magistris (Idv) a Polisblog: “In Europa per spezzare il legame tra fondi Ue e criminalità”

Luigi De Magistris scende in campo con l’Idv per le prossime Europee. E, in questa intervista a Polisblog ricostruisce non solo i motivi della sua candidatura ma anche le sue ultime vicende professionali. Punta a uno scranno a Strarburgo per “spezzare – spiega – il legame tra gestione illegale dei fondi dell’Unione Europea e criminalità”.De


Luigi De Magistris scende in campo con l’Idv per le prossime Europee. E, in questa intervista a Polisblog ricostruisce non solo i motivi della sua candidatura ma anche le sue ultime vicende professionali. Punta a uno scranno a Strarburgo per “spezzare – spiega – il legame tra gestione illegale dei fondi dell’Unione Europea e criminalità”.

De Magistris, quando ha capito che era giunto il momento di lasciare la magistratura per la politica?

“Quando mi hanno tolto le funzioni di pubblico ministero, ho verificato che l’attività di disintegrazione professionale ed umana nei miei confronti proseguiva senza sosta e che si era proceduto all’eliminazione professionale anche dei magistrati del pool della Procura di Salerno che avevano “osato” accertare la correttezza del mio operato. Ero stato illegalmente ostacolato nel mio lavoro anche attraverso la sottrazione illecita delle inchieste di cui ero titolare”.

Quindi perchè questa scelta?

“Portare in Politica gli stessi valori ed i medesimi ideali con i quali ho esercitato le funzioni di magistrato; difendere la Costituzione Repubblicana, contribuire a costruire una classe dirigente adeguata che consolidi l’opposizione democratica ed abbia, poi, l’obiettivo di governare il Paese”.

Lei ha detto ricordando le sue ultime vicende professionali: “Mi cacciano perchè indago”. Non le è stato permesso di svolgere il suo lavoro? Perchè è stato ostacolato?

“Mi hanno ostacolato dall’interno delle Istituzioni dal momento in cui ho iniziato ad indagare sui rapporti illeciti tra criminalità organizzata, politica, economia e finanza, pezzi delle istituzioni e poteri occulti”.

Ovviamente non è casuale che la candidi l’Idv …

“Di Pietro – unitamente a pochi altri esponenti della politica – mi ha espresso solidarietà per il difficile e pericoloso lavoro che svolgevo da servitore dello Stato in Calabria”.

In Europa per …

“In Europa soprattutto per spezzare il legame tra gestione illegale dei fondi dell’unione europea e criminalità. Questi fondi sono serviti per arricchire tasche di comitati affari e lasciare in uno stato di bisogno la gran parte della popolazione. Il denaro pubblico deve servire per creare sviluppo economico e lavoro che non deve essere privilegio ma un diritto”.


Ormai la campagna elettorale è alle battute conclusive. La gente che ha incontrato cosa ricorda di De Magistris? E perchè lo voterà?

“Spero che ricordano la mia passione ed il mio entusiasmo. Spero di essere votato prima ancora per quello che dico per quello che ho fatto. Voglio essere punto di riferimento degli italiani onesti che hanno sete di giustizia”.