Cagliari: la 71enne Maria Rosanna Carlus uccisa e bruciata nella sua abitazione, aveva sorpreso dei rapinatori

Brutale omicidio a Siliqua, piccolo comune di circa 4 mila abitanti a 30 chilometri da Cagliari, dopo la 71enne Maria Rosanna Carlus, dopo aver sorpreso alcuni rapinatori che si erano introdotti nella sua abitazione, è stata uccisa.E’ accaduto intorno alle 4 del mattino: i rapinatori – il loro numero è ancora da accertare – dopo


Brutale omicidio a Siliqua, piccolo comune di circa 4 mila abitanti a 30 chilometri da Cagliari, dopo la 71enne Maria Rosanna Carlus, dopo aver sorpreso alcuni rapinatori che si erano introdotti nella sua abitazione, è stata uccisa.

E’ accaduto intorno alle 4 del mattino: i rapinatori – il loro numero è ancora da accertare – dopo essersi accorti che la donna si era svegliata, l’hanno immobilizzata, picchiata ed uccisa.

Poi le hanno dato fuoco e sono fuggiti, facendo perdere le loro tracce.

A scoprire il corpo senza vita della donna sono stati i vigili del fuoco, chiamati da alcuni vicini per domare le fiamme divampate dall’abitazione.

Sono attualmente in corso gli accertamenti sul corpo della donna – resta da capire se sia stata davvero uccisa dai rapinatori o se sia morta per le esalazioni del fumo – e la raccolta degli indizi che potrebbero condurre agli autori del furto degenerato in omicidio.

Via | L’Unione Sarda