USA, strage alla Chardon High School: 3 ergastoli al 18enne TJ Lane

TJ Lane, 18 anni, è stato condannato a tre ergastoli per aver sparato ed ucciso tre persone alla Chardon High School in Ohio il 27 febbraio dello scorso anno.

E’ arrivata ad appena un anno dalla strage la condanna per il 18enne TJ Lane, l’adolescente autore della sparatoria del 27 febbraio 2012 nella caffetteria della Chardon High School, in Ohio, in cui persero la vita tre giovani studenti.

Ieri, al termine del processo di primo grado, il giudice David Fuhry ha condannato il giovanissimo killer a tre ergastoli, uno per ogni vittima di quella furia omicida, senza stabilire un minimo di anni da scontare prima di avanzare richiesta per la libertà vigilata.

Il giovane, 17enne all’epoca dei fatti, entro nella struttura armato di pistola calibro 22 ed aprì il fuoco contro i presenti, uccidendo Daniel Parmertor e Demetrius Hewlin, entrambi di 16 anni, e Russell King Jr, 17 anni.

Non si è mai pentito di quanto accaduto e anche ieri, in occasione dell’udienza di condanna, l’ha dimostrato presentandosi in aula indossando una t-shirt bianca con la scritta “Killer” a penna e rilasciando dichiarazioni rivolte ai familiari della vittima che definire oltraggiose sarebbe riduttivo:

Questa mano che ha premuto il grilletto che ha ucciso i vostri figli adesso si masturba nella loro memoria. Fanc*ulo a tutti voi!

Nessuno sconto di pena, nessuna clemenza di alcun genere. Nel decidere l’entità della condanna, il giudice non ha avuto alcun dubbio:

Sembra che l’imputato volesse soltanto farsi un nome, fare qualcosa di grande per poter finire sulle prime pagine di tutti i giornali.

E in effetti, a ben vedere, il giovane killer non ha mai fornito alcuna motivazione per quella strage. L’ha fatto perchè voleva farlo, senza un motivo. Ed ora quella follia omicida è stata punita nel peggiore dei modi: il giovane trascorrerà quasi certamente il resto della sua vita dietro le sbarre.

Foto © Getty Images

I Video di Blogo

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →