Emilia-Romagna, Zingaretti: “Borgonzoni candidata debole e finta”

Nicola Zingaretti va all’attacco della candidata leghista in Emilia-Romagna, Lucia Borgonzoni, sempre più defilata e sostituita da Matteo Salvini negli eventi elettorali.

La campagna elettorale in vista del voto in Emilia-Romagna e in Calabria si intensifica e oggi il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti è voluto andare all’attacco della candidata della Lega alla Presidenza in Emilia-Romagna, Lucia Borgonzoni, sempre più defilata in quello che è il periodo in cui dovrebbe essere ancora più presente.

Anche Matteo Salvini si è reso conto in corsa di aver puntato sul cavallo sbagliato e sono sempre di più gli eventi in Emilia-Romagna in cui è Salvini l’assoluto protagonista, spesso neanche affiancato da Borgonzoni. Questo lo hanno notato tutti e oggi Zingaretti lo ha sottolineato pubblicamente:

I prossimi anni saranno anni di battaglia politica, economica e sociale. Questa è una regione governata bene e per invadere l’Emilia-Romagna hanno trovato una candidatura debole, se non finta. Talmente finta che non la propongono neanche.

Intervenuto ad Imola per un incontro elettorale, Zingaretti segnala l’evidente problema che la Lega si sta trovando per le mani. Se adesso è Matteo Salvini a dominare la campagna elettorale, cosa succederebbe in caso di vittoria di Borgonzoni?

Salvini è in Emilia-Romagna perché è cosciente di aver candidato una figura debole. E quindi per i cittadini dell’Emilia-Romagna è in gioco la possibilità di combattere per le proprie famiglie, il proprio futuro, la crescita, il lavoro, l’innovazione, oppure di perdere questa possibilità. Per l’Italia, lo dico da italiano, a noi serve un’Emilia-Romagna che continui a crescere, ad essere un punto di riferimento dei valori e modello di sviluppo.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →