Caso Gregoretti, Salvini: “Mi vergogno come italiano”

A due giorni dal voto della Giunta per le immunità del Senato, il leader della Lega Matteo Salvini ribadisce che il 90% degli italiani è con lui in questa battaglia.

Il leader della Lega Matteo Salvini ha commentato in un’intervista al Corriere della Sera il voto di ieri in Giunta per le immunità del Senato sull’autorizzazione a procedere nei suoi confronti per il caso della nave Gregoretti, parlando di uno spreco di denaro pubblico per l’eventuale processo a suo carico.

Salvini sembra sempre più convinto di essere una sorta di martire:

Per quanto mi riguarda, io sono tranquillissimo. Soltanto, mi vergogno come italiano. […] Io questa mattina sono andato a trovare il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, con cui ho parlato della giustizia vera, dei sequestri alla criminalità e della lotta alla mafia. Il pensare che ci siano magistrati di una decina di tribunali in Italia che hanno tempo e denaro da perdere con me, che ho soltanto fatto il mio dovere, mi preoccupa in quanto italiano.

Il distacco con la realtà è ancora più evidente nella risposta successiva, quando Salvini ribadisce che in caso di processo bisognerà trovare un’aula molto grande, visto che la quasi totalità degli italiani sarebbe con lui:

Significa che coinvolgeremo il popolo. Il 90% per cento dei cittadini delle più varie posizioni politiche ha apprezzato il mio sforzo di proteggere i confini italiani.

E in effetti da tempo la Lega ha lanciato la campagna per coinvolgere direttamente i cittadini, quel “Complice di Salvini” che tanta ilarità ha suscitato tra i detrattori del leader del centrodestra. Davvero dichiarare che il 90% degli italiani è con lui servirà a convincere qualcuno di quelle percentuali totalmente inventate?

Teniamoci pronti. Con l’avvicinarsi del 20 gennaio, giorno del voto in Giunta per le immunità del Senato, la propaganda di Salvini-martire si intensificherà ulteriormente e le condivisioni social della Bestia aumenteranno a dismisura. Ad oggi sono ben 17 i post sponsorizzati su Facebook da Lega – Salvini Premier, quasi totalmente incentrati sulla campagna elettorale in Emilia-Romagna, ma c’è spazio anche per l’eventuale processo per la vicenda Gregoretti.