Nella notte missili iraniani contro truppe Usa in Iraq. È guerra?

Trump: “Va tutto bene, valutiamo i danni”.

Questa notte è scattata l’offensiva dell’Iran contro le truppe americane stanziate in Iraq. Sono infatti stati lanciati dei missili sulle basi di Ayn al-Asad ed Erbil. Ecco come il Pentagono, in una nota, riassume quello che è successo:

“L’Iran ha lanciato più di una dozzina di missili balistici contro le forze militari statunitensi e di coalizione in Iraq. È chiaro che questi missili sono stati lanciati dall’Iran e hanno preso di mira almeno due basi militari irachene che ospitano il personale militare degli Stati Uniti e della coalizione ad Al-Assad ed Erbil”

Proprio a Erbil ci sono anche i soldati italiani che, secondo le prime notizie, si sarebbero tutti rifugiati in degli appositi bunker, restando illesi. Il contingente italiano fa parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti e che combatte l’Isis ed è insediato a ridosso della zona dell’aeroporto.

Intanto Donald Trump ha pubblicato un tweet dicendo che “va tutto bene” (all is well!), ma spiegando anche che gli Usa stanno contando i danni. Infatti ha scritto:

“Va tutto bene! Missili lanciati dall’Iran a due basi militari in Iraq. Stiamo facendo una ricognizione dei danni e delle vittime in queste ore. Finora va bene! Abbiamo le truppe più forti e meglio equipaggiate al mondo! Rilascerò una dichiarazione in mattinata”

Per ora si parla di un’ottantina di morti, ma sono notizie non confermate. Tra le vittime non ci sarebbero americani, ma anche questo è tutto da vedere. Trump ha riunito il consiglio di sicurezza nazionale per un paio d’ore stanotte, con il Segretario di Stato Mike Pompeo e il capo del Pentagono Mark Esper. Come annunciato, entro la mattinata di oggi dovrebbe rilasciare delle comunicazioni più dettagliate.

L’attacco è cominciato intorno all’1:20 di stanotte, ossia intorno alla mezzanotte italiana, proprio la stessa ora in cui è stato ucciso il generale Qassem Soleimani venerdì scorso a Baghdad e sono stati lanciati missili Ghiam e Fateh prodotti dall’Iran. Il lancio dei missili è stato annunciato dalla tv di Stato iraniana che ha citato la Guardia Rivoluzionaria che ha parlato dell’operazione “Soleimani martire”.

I Video di Blogo