Di Maio precisa: “Il drone contro Soleimani non è partito dall’Italia”

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio smentisce la fake news secondo la quale il drone statunitense che ha ucciso il generale iraniano Qasem Soleimani a Bagdad sarebbe partito dall’Italia.

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha voluto precisare oggi che il drone statunitense utilizzato per il raid in cui è stato ucciso il generale iraniano Qasem Soleimani non è partito dall’Italia, riferendosi a delle notizie false circolate in queste ultime ore.

La precisazione del leader del Movimento 5 Stelle è arrivata, come al solito, via Facebook:

Da qualche giorno leggo false notizie sul fatto che il drone statunitense che ha colpito Soleimani in Iraq, sia partito dalle basi Nato italiane.
È assolutamente falso.
In queste ore insieme al Ministero della Difesa siamo al lavoro per garantire la sicurezza dei nostri soldati e scongiurare una ulteriore escalation, senza clamori, senza slogan e senza iniziative improvvisate.
Ai nostri uomini e donne in uniforme va il mio augurio di buon lavoro e la nostra vicinanza come Governo.

Da qualche giorno leggo false notizie sul fatto che il drone statunitense che ha colpito Soleimani in Iraq, sia partito…

Posted by Luigi Di Maio on Sunday, January 5, 2020

I Video di Blogo.it