Rifiuti a Roma, la nuova discarica sarà a Monte Carnevale

La giunta capitolina e la Regione Lazio hanno individuato il luogo in cui nascerà la nuova discarica di Roma. E parte subito la polemica.

Mentre la città di Roma è ancora una volta in piena emergenza rifiuti, con vere e proprie isole di rifiuti che circondano cassonetti pieni da prima di Natale, la giunta capitolina ha annunciato oggi che la nuova discarica della Capitale sarà a Monte Carnevale, alle porte di Fiumicino e a diversi chilometri fuori dal Grande Raccordo Anulare.

L’ufficialità è arrivata il 31 dicembre 2019 in accordo con la Regione Lazio. L’area individuata, situata a circa dieci chilometri dall’ormai chiusa discarica di Malagrotta, è quella delle ex cave di Monte Carnevale, già autorizzate per ospitare rifiuti inerti.

L’aver individuato il luogo, però, non significa che già dai prossimi giorni si potranno iniziare a portare i rifiuti. L’area deve essere adeguata e questo richiederà diversi mesi.

La scelta di Monte Carnevale ha già fatto storcere il naso al pentastellato Stefano Vignaroli, presidente della Commissione parlamentare Ecomafie, tutt’altro che d’accordo nella scelta di un sito così vicino all’ex discarica di Malagrotta, mai bonificata a sei anni dalla sua chiusura:

Monte Carnevale è una scelta inaccettabile. La decisione di realizzare la nuova discarica di rifiuti urbani di Roma a due chilometri dalla discarica di Malagrotta è inaccettabile. È una scelta vergognosa nei confronti di un’area già devastata e mai adeguatamente bonificata, visto che alla chiusura di Malagrotta non è seguito alcun intervento di risanamento ambientale, e una presa in giro nei confronti di chi per anni ha lottato tenacemente in difesa di un territorio devastato.

Monte Carnevale è una scelta inaccettabile

La decisione di realizzare la nuova discarica di rifiuti urbani di Roma a…

Posted by Stefano Vignaroli on Tuesday, December 31, 2019

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd