Istat, la famiglia italiana è sempre più piccola: in aumento i single

L’Italia non è un Paese per giovani e famiglie: è uno dei più vecchi al mondo

È in calo il numero delle famiglie italiane, che diventano anche sempre più piccole. L’Istat ha infatti svelato che il numero medio dei componenti di una famiglia italiana è passato dai 2,7 del 1997-1998 ai 2,3 del 2017-2018. Le “famiglie unipersonali” sono invece cresciute negli ultimi 20 anni di oltre 10 punti, passando dal 21,5% al 33%. Le famiglie con figli sono invece il 33,2%.

Nel 2017 i matrimoni sono stati 191.287, circa 12mila in meno rispetto all’anno precedente. Sostanzialmente invariato il numero delle separazioni legali – da 99.611 (2016) a 98.461 (2017) – mentre i divorzi nel 2017 sono stati 91.629, circa 7.442 in meno rispetto al 2016, sul quale ha influito l’entrata in vigore del “divorzio breve”.

Non si arresta invece il calo demografico. Nel 2017 sono nati 458.151 bambini e nel 2018 il numero è sceso a 439.747, facendo segnare il nuovo minimo storico dall’Unità d’Italia. È in crescita, invece, l’aspettativa di vita per i nati nel 2018: 80,8 anni per i maschi e 85,2 per le femmine. Nel 2018 il numero dei decessi è invece stato di 633.133 unità, quasi 16mila in meno rispetto all’anno precedente.

L’Italia in questo momento è uno dei paesi più vecchi al mondo: ogni 100 ragazzi con meno di 15 anni ci sono 173,1 persone dai 65 anni in su.

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd