Cassano: “Cosa dovrei fare in Cina?”

Il fantasista barese attende l’ok definitivo alla rescissione

Antonio Cassano come Kalinic: rifiutate le avances della Super League cinese. Il fantasista barese, fuori rosa da inizio stagione alla Sampdoria, non ha ancora deciso cosa farà “da grande”, ma di sicuro non si trasferirà in Cina. Nei giorni scorsi qualcuno ha provato a convincerlo che la soluzione migliore per chiudere la carriera facendo tanti soldi fosse quella di accettare una proposta dall’Oriente. Nulla da fare: Fantantonio, se continuerà a giocare, lo farà solo nel campionato italiano.

Intercettato oggi da Sky Sport, Cassano ha risposto sorridente: “Che ci vado a fare lì in Cina? Ora torno a casa dalla mia famiglia, è un giorno felice per me, questo. La rescissione? Attendo che mi facciano sapere – conclude -. Ora sto bene, mi diverto con i ragazzi, sono felice”. Si parla da tempo di un possibile approdo in Serie B da parte del fantasista barese, ma non è da escludere a questo punto che in assenza di proposte stimolanti, a 34 anni Cassano decida di appendere gli scarpini al chiodo, come del resto gli ha consigliato qualche mese fa l’amico Eugenio Fascetti.

I Video di Blogo