La Sea Watch 3 tornerà in mare: “Abbiamo vinto l’appello”

Dopo cinque mesi di blocco nel porto di Licata, la Sea Watch 3 è libera e può tornare in mare: lo annuncia su Twitter la Ong tedesca

La Sea Watch 3 può tornare in mare. L’annuncio arriva direttamente dalla Ong tedesca Sea Watch, che tramite il proprio profilo Twitter conferma di aver vinto il ricorso presso il Tribunale Civile di Palermo. “Dopo più di cinque mesi bloccati in porto a Licata (Agrigento) – spiega la Ong – ci stiamo preparando per tornare in mare. La giustizia trionfa sul (ex) decreto Sicurezza”. “Sea Watch ha vinto l’appello al Tribunale Civile di Palermo: la Sea Watch 3 è libera”, sottolinea l’account social scatenando una reazione a catena.

Un’altra Ong, Mediterranea Saving Humans, lancia una campagna di sostegno social tramite Facebook: “I ministri dell’Interno, della Difesa, delle Infrastrutture e Trasporti potrebbero, con una loro semplice firma, decidere il dissequestro della nave Mare Jonio e della barca a vela Alex”. All’iniziativa hanno già aderito diversi volti noti, tra i quali lo scrittore Roberto Saviano: “Sarebbe infatti sufficiente che accogliessero le richieste di ‘revoca in autotutela’ dei decreti interministeriali emanati dal precedente governo, liberando subito le nostre imbarcazioni così come Sea Watch 3 ed Eleonore. Il sequestro amministrativo delle navi di soccorso – si legge ancora sulla nota – è stato un atto di pura ostilità politica, è tempo che una politica coraggiosa ripristini lo stato di diritto”.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →