‘Ndrangheta, si dimette il presidente della Valle d’Aosta

Dopo l’avviso di garanzia per scambio elettorale politico mafioso, il Presidente della Valle d’Aosta Antonio Fosson ha annunciato le proprie dimissioni.

Il presidente della Regione Valle d’Aosta, Antonio Fosson, ha annunciato oggi le proprie dimissioni durante una riunione straordinaria di maggioranza a Palazzo Regionale.

La decisione di farsi da parte è legata all’avviso di garanzia ricevuto dalla Direzione Distrettuale Antimafia per un presunto scambio elettorale politico mafioso legato ad un’inchiesta sul condizionamento delle Elezioni Regionali del 2018 in Valle d’Aosta da parte della ‘ndrangheta.

Antonio Fosson risulta indagato insieme a due assessori regionali – Laurent Viérin e Stefano Borrello – e al consigliere regionale Luca Bianchi per scambio elettorale politico mafioso.

Queste le parole di Fosson nell’annunciare le proprie dimissioni:

Per onorare quel senso di responsabilità politica che ho sempre perseguito e anche per salvaguardare la mia personale dignità profondamente ferita per le infamanti ipotesi che vengono formulate ho deciso di fare un passo indietro e di dare le mie dimissioni dalla carica di presidente della Regione Valle D’Aosta. Questo sottolineando però con forza la mia totale estraneità rispetto ai fatti di cui ho avuto lettura negli ultimi giorni sui giornali.