Ex Ilva, ArcelorMittal: “Continuità produttiva fino al 20 dicembre”

Sono state trovate le basi per riaprire le trattative tra ArcelorMittal e i commissari straordinari dell’ex Ilva di Taranto. L’udienza è rimandata al 20 dicembre.

Qualcosa si muove in positivo sul delicato fronte dell’ex Ilva di Taranto e il colosso indoeuropeo ArcelorMittal, che nei giorni scorsi si è rivolto al Tribunale di Milano per il recesso del contratto di affitto, preliminare all’acquisto, dell’acciaieria di Taranto.

Oggi sembra che siano state trovate le basi per riaprire le trattative e per questo motivo l’udienza della causa civile è stata rinviata dal 20 dicembre prossimo. Fino a quella data, lo ha precisato nel pomeriggio l’amministratore delegato di ArcelorMittal Lucia Morselli, la società garantirà in normale funzionamento degli impianti e la continuità produttiva.

Poco meno di un mese per arrivare ad un accordo e mantenere la produttività ordinaria dell’ex Ilva, come auspicato nei giorni scorsi dal premier Giuseppe Conte. A confermare le basi di una nuova trattativa sono stati anche i tre commissari straordinari dell’ex Ilva – Alessandro Danovi, Franco Ardito e Antonio Lupo – che, tramite il loro avvocato, hanno fatto sapere che il clima è positivo.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →