Nassiriya: il messaggio Mattarella per i caduti nella strage del 2003

Nassiriya, il messaggio del capo dello Stato. Nei giorni scorsi il nuovo attacco subito dai militari taliani in Iraq, che ha provocato 5 feriti.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’anniversario della strage di Nassiriya del 12 novembre 2003 in cui morirono 28 persone – 9 iracheni e 19 italiani (12 carabinieri, 5 militari e 2 civili) – ha inviato un messaggio al ministro della Difesa Lorenzo Guerini per la “Giornata dedicata dalla Repubblica al ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali”.

L’anniversario della strage di Nassiriya cade quest’anno a due giorni di distanza dal nuovo attacco subito dai militari italiani in Iraq che ha provocato 5 feriti, di cui due gravi, e che è stato rivendicato dall’Isis.

Per Mattarella: “L’esempio dei nostri caduti rappresenta un vincolo morale per la continuità del contributo del nostro Paese nei diversi ambiti: le donne e gli uomini presenti nelle diverse aree di conflitto sanno di poter contare sul concorde sostegno del popolo italiano”.