L’Era Glaciale: Zaia si, Vauro e la Borromeo no, ecco la par condicio di Raidue

Venerdì la puntata dell’Era Glaciale di Daria Bignardi è andata in onda in forma ridotta per il taglio delle interviste a Vauro, ormai l’uomo più censurato d’Italia, e alla Borromeo. Responsabile naturalmente Antonio Marano, l’equilibratissimo direttore di Raidue. Non contento, Marano è passato anche agli insulti fuori dallo studio. Dice la Borromeo: «Urlava cose irripetibili,


Venerdì la puntata dell’Era Glaciale di Daria Bignardi è andata in onda in forma ridotta per il taglio delle interviste a Vauro, ormai l’uomo più censurato d’Italia, e alla Borromeo. Responsabile naturalmente Antonio Marano, l’equilibratissimo direttore di Raidue. Non contento, Marano è passato anche agli insulti fuori dallo studio. Dice la Borromeo:

«Urlava cose irripetibili, insulti gravi. Era isterico. Ha detto che non dovevo permettermi di dire che Annozero subiva pressioni. Quindi urlando ha aggiunto che l’intervista non sarebbe mai andata in onda. Il tutto condito da insulti, del tipo: cretina ma chi ti paga a te».

Complimenti all’equilibrio di Raidue e del suo direttore: così che venerdì lo spettatore si è “pappato” mezz’ora di celebrazione del leghista e ministro delle Politiche Agricole Zaia e zero secondi di Vauro e Borromeo. La nuova par condicio all’italiana.