Alitalia, Lufthansa offre 200 milioni: “Tagli alla flotta e al personale”

Lufthansa è pronta ad entrare in Alitalia con 200 milioni di euro di investimento, ma i paletti posti dalla compagnia aerea tedesca sono stati.

Sono passati più di due anni dal commissariamento di Alitalia e il salvataggio della compagnia aerea italiana, per quanto vicino, sembra allontanarsi di più giorno dopo giorno. Nell’affaire Alitalia è entrata a gamba tesa la compagnia aerea tedesca Lufthansa, che si è detta pronta ad investire più di tutti gli altri partner, circa 200 milioni di euro secondo le ultime indiscrezioni.

La proposta di Lufthansa, arrivata con una lettera inviata a Ferrovie dello Stato e al Ministero dello Sviluppo Economico in cui non vengono menzionate cifre, è legata però ad alcune condizioni che probabilmente le parti coinvolte non sono pronte ad accettare: riduzione significativa della flotta da 116 aerei attuali ad un massimo di 75-80 e una riduzione del personale a circa 6mila esuberi su un totale di 11.500 dipendenti.

Allo stesso tempo, però, Lufthansa chiede anche un aumento della produttività e rassicurazioni sul fatto che si arriverà ad un pareggio di bilancio entro due anni al massimo.

Non è chiaro quanto siano trattabili queste condizioni, ma nei prossimi giorni sono già previsti degli incontri tra Lufthansa e la cordata acquirente della nuove Alitalia. Gli incontri dovrebbero tenersi a Francoforte.