Messico drug wars: 62 morti nel weekend, il Governo rassicura la popolazione

Un altro weekend di sangue si è appena concluso in Messico, dove tra venerdì e ieri mattina sono state uccise 62 persone, tra cui dieci giovani di età compresa tra gli 8 e i 21 anni, massacrati dai narcotrafficanti nello stato di Durango.Quaranta le vittime nello stato di Chihuahua, uno dei più violenti tra quelli


Un altro weekend di sangue si è appena concluso in Messico, dove tra venerdì e ieri mattina sono state uccise 62 persone, tra cui dieci giovani di età compresa tra gli 8 e i 21 anni, massacrati dai narcotrafficanti nello stato di Durango.

Quaranta le vittime nello stato di Chihuahua, uno dei più violenti tra quelli che si trovano al confine con gli Stati Uniti.

Cinque persone, invece, sono stati uccisi nel Nuevo León, mentre si trovavano in un albergo di Santa Catarina.

Scontri anche nello stato di Tamaulipas, dove sono rimaste uccise 7 persone.

Il governo messicano ha invitato la popolazione a non scoraggiarsi, sottolineando che le forze armate faranno di tutto per far diminuire questi scontri a fuoco e ridurre il potere delle organizzazioni criminali.

I cittadini, però, non prendono più molto seriamente affermazioni come queste, almeno fino a quando non vedranno dei risultati.

Via | AFP

I Video di Blogo