Sci, Lindsey Vonn ha lasciato l’ospedale

La sciatrice statunitense, quattro volte campionessa del mondo, era stata ricoverata per forti dolori intestinali.

La sciatrice statunitense Lindsey Vonn ha lasciato l’ospedale di Vail, in Colorado, nel quale era ricoverata da qualche giorno per non meglio precisati problemi di salute.

La quattro volte campionessa del mondo, infatti, dopo aver saltato la prova di Coppa del Mondo di Sci Alpino, che si è tenuta a Levi, ha accusato un malore che l’aveva anche costretta a rinunciare ad un evento pubblicitario.

La sua portavoce, Lewis Key, durante la giornata di ieri, ha parlato di forti dolori intestinali. Riguardo la fine del ricovero in ospedale, la portavoce ancora non chiarisce le cause del malore. Queste sono le sue dichiarazioni riportate dall’Ansa:

Lindsey si sente molto meglio ed e’ in grado di lasciare l’ospedale. I medici stanno ancora cercando di determinare le cause dell’indisposizione, ma Lindsey ha risposto molto bene ai trattamenti.

In questi giorni, i media hanno addirittura ipotizzato che dietro al malessere della sciatrice, ci potrebbe essere una forte depressione in corso, ipotesi né confermata né smentita dalla portavoce. La depressione sarebbe causata sia dal divorzio dal marito Thomas Vonn sia dal recente rifiuto della federazione internazionale di darle il permesso di gareggiare con gli uomini.

Lewis Kay non ha neanche svelato la data del ritorno di Lindsey all’attività sportiva. Queste sono le sue dichiarazioni riportate da Il Sussidiario:

Lindsey sta riposando comodamente a casa e non è ancora possibile stabilire la data del rientro all’attività agonistica.

La situazione non diventa più chiara neanche con le dichiarazioni del tecnico della sciatrice statunitense, Heinz Haemmerle, che conferma solamente i malori di Lindsey:

Mi ha riferito che si sentiva male ed aveva dolore in tutto il corpo e che le sue ossa stavano male. Era già stata in ospedale due o tre volte. Ma questa è la prima volta che resta anche di notte.

Foto | © Getty Images