Whitlock: a 85 anni maratona sotto 4 ore, “caso inspiegabile”

Nemmeno gli studiosi riescono a spiegare questo fenomeno: stiamo parlando del primo over 80 a chiudere la maratona di Toronto sotto le 4 ore

Ed Whitlock è “qualcosa di stupefacente” perfino per gli scienziati. Stiamo parlando dell’85enne canadese detentore di un vero e proprio record: è il primo over 80 ad essere riuscito a correre la maratona di Toronto sotto le 4 ore, per la precisione in 3 ore, 56 minuti e 34 secondi. Con una media di quasi 11 chilometri l’ora, l’uomo è diventato un caso di studio per alcuni studiosi, che stanno cercando di capire come sia possibile ottenere i suoi risultati a quell’età.

“Alla sua età – spiega Russell Hepple, fisiologo dell’University – , è normale aver perso circa il 40% della propria massa muscolare: lui ha esattamente mantenuto ciò che poteva avere a ventanni, in maniera inspiegabile”. Insomma, stiamo parlando di un caso più unico che raro. “E’ qualcosa che va oltre la scienza, è un fenomeno degno della letteratura: è pieno di forza fisica e psichica e soprattutto non ha perso il 13enne che è in lui. Resta una persona curiosa, vivace, spensierata”, continua lo studioso.

Quando aveva 73 anni, Ed Whitlock aveva già sorpreso tutti correndo la maratona in 2 ore, 54 minuti e 48 secondi. Considerata l’età, il tempo potrebbe essere parificato ad un 2 ore 4 minuti e 48 secondi, a soli due minuti dal record mondiale. Ora, però, l’obiettivo dell’85enne “terribile” è quello di battere un altro record tra cinque anni: ossia quello di essere il primo maratoneta over 90 battendo il primato attualmente detenuto dall’inglese Fauja Singh che nel 2003 fermò il cronometro in 5 ore, 40 minuti e 4 secondi. A favore del canadese c’è anche la genetica: “Ho avuto uno zio che è vissuto 107 anni”, racconta. Insomma, discendente da una famiglia di longevi, ha buone probabilità di superare altri traguardi.