Mercato nero dei pinoli? Cinque denunce tra Firenze e Livorno

La crisi economica si vede anche e soprattutto dalle piccole cose, a partire dai generi alimentari, ma da qui a parlare di emergenza per una specifica tipologia di cibarie ce ne passa. Eppure sembra che stia nascendo – o che sia già nato – un vero e proprio “mercato nero dei pinoli“. O almeno è

La crisi economica si vede anche e soprattutto dalle piccole cose, a partire dai generi alimentari, ma da qui a parlare di emergenza per una specifica tipologia di cibarie ce ne passa. Eppure sembra che stia nascendo – o che sia già nato – un vero e proprio “mercato nero dei pinoli“. O almeno è quello che hanno dichiarato alcuni cittadini romeni denunciati in queste ore dopo esser stati sorpresi a rubare ingenti quantitativi di pinoli da diversi supermercati.

Un’ondata di denunce è stata registrata ieri a Livorno: quattro cittadini romeni tra i 30 e i 35 anni sono stati sorpresi in un supermercato con lo zaino pieno di generi alimentare che avevano cercato di portare fuori dal locale senza pagare. Tra questi c’erano ben 73 bustine di pinoli per un valore complessivo di quasi 400 euro.

E, secondo quanto ricostruito dai miliari, non era la prima volta che i quattro portavano a termine furti del genere tra la Toscana e la Liguria. Furti di pinoli, ma anche di parmigiano, shampoo, rasoi e via dicendo. A spiegare il perché di questa “corsa al pinolo“, però, è stato un 39enne romeno denunciato a Firenze.

L’uomo è stato bloccato all’uscita di un supermercato di Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze, dopo aver rubato 80 bustine di pinoli, per un valore di circa 500 euro. Il romeno, denunciato dalle autorità, ha spiegato di aver sottratto i pinoli per rispondere alla domanda del mercato, mai alta come in questo periodo di crisi. Curiosa coincidenza o è davvero partita la caccia al pinolo? Come si suol dire, due indizi fanno una prova. A voi l’ultima parola.

Foto © Getty Images

I Video di Blogo

Video, proteste a Milano: il piccolo (ma rumoroso) corteo in Corso Buenos Aires