Elezioni comunali Roma 2013 – Primarie del centrosinistra, il programma di Nieri

Le dieci mosse dell’esponente di Sel per far rinascere la città di Roma nell’era post Alemanno

Bilancio partecipato, che poi vuol dire discuterlo con i cittadini, parco pedonale del Colosseo, aumento della raccolta differenziata all’80%, riduzione delle tariffe tpl, stop totale a nuove edificazioni e cementificazioni ma case popolari attraverso il recupero dell’esistente, riduzione dei costi delle aziende partecipate, a partire dai cda. Queste alcune tra le proposte lanciate oggi dal candidato sindaco alle primarie del centrosinistra, Luigi Nieri, in occasione della partenza ufficiale della sua campagna elettorale (partita in realtà da qualche giorno).

Dopo aver parlato del programma e della posizione di un altro candidato alle primarie, Umberto Marroni, ora è il turno del programma di Nieri, evidentemente ispirato da una chiara posizione di sinistra. Non è un caso che tra i primi punti il candidato proponga “un fondo di garanzia per le imprese”, la ripubblicizzazione del servizio idrico”, “l’istituzione di aree a mobilità sostenibile” e “microcredito per sostenere soprattutto in periferia la nascita di nuove aziende”. Di una cosa è certo Nieri: “A Roma servono scelte radicali, perché un sindaco peggiore di Alemanno non c’è mai stato. Non ne ricordo uno come lui…”. Qui tutto il programma.

Ultime notizie su Elezioni comunali

Tutto su Elezioni comunali →