Caro affitti a Roma, i quartieri più costosi quelli degli studenti fuorisede

Segnaliamo un interessante monitoraggio delle inserzioni di affitto effettuato dall’Osservatorio Immobiliare Codici, che ha realizzato una sorta di “top five” delle zone di Roma in cui il caro affitti è caliente, segnalando però anche quelle in cui è più basso.

di sara10

Il primo dato è che sembra proprio che ormai si regga tutto sulle tasche dei poveri studenti fuorisede, visto che alle stelle sono le zone vicino le università, mentre i quartieri meno cari sarebbero (ancora per ora) Pigneto e Prenestino/Collatino/tor Sapienza.

La rilevazione è stata effettuata attraverso la navigazione su siti specializzati, prendendo in considerazione appartamenti di circa 60 metri quadri, per la maggior parte comprendenti due locali, visto che, leggiamo, alla rilevazione risultano pochi i monolocali disponibili.

Sappiamo naturalmente che oggi si cerca la coabitazione, l’affitto di camere singole o di un letto in doppia, ma la rilevazione è comunque indicativa. La zona più costosa è come dicevamo, secondo i dati, quella di San Giovanni/Re di Roma, che ha anche la comodità della fermata Metra, che per l’appartamento-tipo considerato prevede un affitto medio di 1.045 euro.

A seguire c’è il quartiere “universitario”, San Lorenzo/Esquilino, con 1.025 euro. Poi c’è la zona anch’essa “universitaria”, Nomentano/Bologna che fa registrare una media di 1.010 euro.

In quarta posizione c’è San Paolo/Marconi/Ostiense, in zona “Roma Tre”_ siamo intorno ai 910 euro, mentre spostandoci al Tuscolano/Appio Claudio navighiamo sugli 894 euro.

I due quartieri più economici risultano invece, ancora per ora, come dicevamo, il Pigneto, con una media di 825 euro e il Prenestino/Collatino/Tor Sapienza, con 763 euro di media. E si prevede, naturalmente, che i poveri fuorisede inizino ad affollare anche queste zone, che presto forse raggiungeranno gli standard di costo delle altre. Voi che esperienza avete in merito? Vi ritrovate in questi dati?

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati