“Monnezza a chi?”: Velardi senza vergogna

Oh. Napoli si ripulisce. Napoli rinasce. Gaudeamus! Ed ecco che invece di vedere sgasare i camion della nettezza urbana, spunta la campagna “Monnezza a chi?” orchestrata da Claudio Velardi, l’uomo chiamato nella città di Partenope per ripulire l’immagine – già, l’immagine – appannata di Antonio Bassolino. Ne avevamo già parlato in passato, sia della munnezza,

Oh. Napoli si ripulisce. Napoli rinasce. Gaudeamus! Ed ecco che invece di vedere sgasare i camion della nettezza urbana, spunta la campagna “Monnezza a chi?” orchestrata da Claudio Velardi, l’uomo chiamato nella città di Partenope per ripulire l’immagine – già, l’immagine – appannata di Antonio Bassolino. Ne avevamo già parlato in passato, sia della munnezza, sia dell’ex lothar d’alemiano. Nessuno di noi è vergine: che si debba accompagnare un intervento reale, sul territorio, con una campagna mediatica, è naturale. Meno naturale è incorrere in pasticci come quello sottolineato da Il Giornale. Voi che dite?