Chi l’ha visto? ultima puntata 13 marzo 2013

Il caso di Patrizia Rognoni al centro della nuova puntata di Chi l’ha visto? in onda oggi 13 marzo alle 21.10 su Raitre con Federica Sciarelli

Chi è lo stupratore di Velletri?

Prosegue il clima di terrore nella zona di Velletri, dove sono state aggredite e/o violentate quattro donne, sottoposte anche alla terapia anti-Aids. Nessuna ha il coraggio di uscire da sola la sera se non armate di coltelli o spray al peperoncino o accompagnate dai propri uomini. L’uomo non è stato ancora arrestato nonostante, in rete, circolino due identikit.

Danilo Restivo confesserà tutto sull’assassinio di Elisa Claps?

E’ sbarcato in Italia, Danilo Restivo che, ormai quarant’enne, si prepara al processo d’Appello per l’uccisione di Elisa Claps.

Gildo Claps: Sono passati vent’anni, una vita intera alla ricerca della verità. In Italia potrà raccontare la verità. Sarà il solito delirio assistito anche nel Regno Unito di quel complotto ordito dalla famiglia Claps. Credo che lui fosse solo nel momento in cui ha ucciso Elisa.

Marianna Cendron allontanata volontariamente?

Mercoledì 27 febbraio è finita nella terra degli scomparsi, Marianna Cendron, una ragazza di 18 anni di Castelfranco Veneto. L’adolescente, dopo aver finito di lavorare in un ristorante di un circolo del golf, doveva incontrarsi col fidanzatino a cui aveva dato appuntamento un anno prima. Assieme al fratellino, la bimba è stata adottata dalla famiglia trevigiana diversi anni fa e fuggita dai continui maltrattamenti subiti nell’orfanotrofio bulgaro. E se fosse scappata volontariamente per conoscere i veri genitori? Diverse volte, Marianna ha chiesto ospitalità ad un vicino di casa quarantenne che le manifestava particolari attenzioni. Le amiche, qualche giorno prima della scomparsa, si sono allarmate per un sibillino messaggio pubblicato su Facebook.

Mamma: Ci interessa sapere che stai bene.

Renzo il vicino di casa: Io dormivo sul divano. Quella mattina l’ho accompagnata in auto con la corriera e mi ha detto che ci saremmo sentiti il giovedì.

Morte Lucia Manca: ergastolo per Renzo Dekleva?

Il Pubblico Ministero, Francesca Crupi, ha richiesto l’ergastolo per Renzo Dekleva accusato di aver ucciso la moglie Lucia Manca. L’uomo (definito da più parti meschino) avrebbe cercato, in tutti i modi, di screditare l’ex compagna, accusa di giocare e intrattenere relazioni con altri uomini.

Omicidio Melania Rea: chi ha preso i soldi di Salvatore Parolisi destinati a Vittoria?

Nei giorni scorsi, sono scomparsi una grossa quota dei 137.522,14 euro destinati al sostentamento ed educazione della piccola Vittoria. Con una mail indirizzata alla nonna Vittoria Garofalo (tutrice legale della bambina) il Banco di Napoli ha quantificato l’ultimo credito disponibile sul conto pari a 11.475,39 euro.

Avvocato Gionni (legale famiglia Rea): I familari di Parolisi avevano accesso al conto. Nei prossimi giorni, faremo una denuncia per aver violato la provvisionale per la figlia. Le nostre inadgini rivelano che questi soldi sono stati sottratti dopo la condanna.

Michele Rea (fratello di Melania): Salvatore non si è mai preoccupato della figlia in libertà, figuriamoci adesso. I soldi non andavano alla famiglia Rea ma a Vittoria. Ci sono dei complici dietro questo gesto. Ci sarà stata una procura di qualche familiare o persona molto fidata.

Patrizia Rognoni scomparsa per mano del marito Roberto?

Sono passati tre anni dalla scomparsa di Patrizia Rognoni. La donna, che aveva un pessimo rapporto con il quasi ex marito Roberto Corti, aveva denunciato l’uomo per continue percosse e minacce verbali. Dopo aver telefonato la figlia e consultato l’avvocato di fiducia, si sono perse completamente le tracce. Prima di allontanarsi da casa, la signora aveva interrotto una relazione extraconiugale con un uomo sposato.

Roberto Corti: Classico colpo di fulmine con cui ci eravamo innamorati. Nel giro di un anno ci siamo sposati. Eravamo felicissimi ma poi si è bloccato tutto. Non l’ho mai minacciata. Questo è consiglio dato da qualcuno come tante altre cose. Ho trascorso quella notte a 22 km da casa di Patrizia con mia figlia senza uscire di casa. La mattina, ho accompagnato mia figlia a scuola e ho portato l’auto da un meccanico. Verso le 14:30 mi ha chiamata dicendo che non l’era andata a prendere a scuola. E’ un interrogativo che mi sono sempre posto. L’ho cercata rivivendo gli ultimi momenti in cui era reperibile. Ero innamorato di mia moglie. Adesso provo il rimpianto di non averle fatto fare cio’ che la rendeva felice. Per me potrebbe essere ancora viva. Lo spero per mia figlia.

Enzo Iacchetti: Ho deciso di togliermi di mezzo dal Prefetto per le persone scomparse che mi aveva pregato di non apparire in tv perché le indagini erano in ottimo punto. Ho obbedito perché credo nella Magistratura. Ho sempre quietato il Comitato. Noi ci dichiaramo parenti di Patrizia. Non so più niente. Il mio compito è di riferire a mille ed oltre iscritti quello che sta accadendo per amore ed affetto di una mia compagna di scuola.

Scomparsa Roberta Ragusa: super testimone incastra Antonio Logli?

Dopo diversi mesi, la redazione è riuscita a mettersi in contatto con il super testimone che avrebbe visto Roberta Ragusa litigare col marito Antonio Logli durante la notte della scomparsa. Agli inquirenti, l’uomo aveva detto di essere andato a letto intorno a mezzanotte.

Testimone: Sono andato a prendere mia moglie a lavoro e la mia attenzione è caduta su questa donna che nascondeva la faccia con la mano. Era verso mezzanotte e mezza. Ho riconosciuto al volo l’auto spenta e lui (Antonio Logli). Quello che ho visto quella sera non lo dimenticherò mai. Ho portato il cane un po’ fuori la strada. Sentivo confusione, rumori, urla di paura e porte che sbattevano. Ho visto un uomo ed una donna che litigavano ma non sono sicuro di chi fossero. C’era un po’ di nebbia, ero incappucciato. Lei si divincolava, lui l’ha rincorsa un paio di metri e caricata con forza sulla macchina tanto da far pensare ad una forte botta sulla portiera. Sono andati via. E’ partito quasi 100 chilometri all’ora dirigendosi verso Pisa. Non ho ricevuto minacce ma sono spaventato dalla situazione.

Gallinaro (legale cugine Ragusa): E’ un elemento importante come spunto di indagine ma ad oggi va classificato come indizio. Discrepanze e verità nascoste sono già emerse. Il testimone dovrebbe essere in grado di riconoscere la voce per ricondurla ad una persona. Cercare di sollecitare il senso civico di tutti. Esiste qualcuno che sa qualcosa ma, per svariati motivi, non riesce a testimoniarlo. Al posto di Roberta Ragusa potrebbe esserci una persona molto vicina a chi ci ascolta. Questo interesse dovrebbe sfociare nell’impegno da parte di tutti ad attivarsi.

Scomparso Marco Vento

Non si hanno più notizie, dallo scorso 8 marzo, di Marco Vento che, dopo aver fatto visita alla moglie all’Ospedale Cisanello e essere colpito da una piccola ischemia, si è diretto verso una meta ancora ignota. L’automobile è stata ritrovata (sul Ponte delle Bocchette) ed il cellulare risulta spento.

Dove è finito Davide Barbieri?

Laura Barbieri è corsa a Napoli per seguire le presunte tracce del figlio Davide, scappato da un centro di recupero di Orvieto. Il ragazzo sarebbe stato visto lungo le strade cittadine mentre elemosiva qualche spicciolo.

Laura: Davide è unico, se lo dovessero incontrare me lo direbbero sicuramente.

Chi l’ha visto? puntata 13 marzo 2013, gli argomenti di oggi

Appuntamento, stasera, alle 21.05 su Rai3 con Chi l’ha visto?, il programma d’inchiesta di Rai3 condotto da Federica Sciarelli. Si ritorna sul caso di Patrizia Rognoni che non dà notizie di sé da più tre anni. La figlia la aspettò inutilmente all’uscita da scuola dove la donna sarebbe dovuta passare a riprenderla quella mattina del 17 settembre del 2009. Enzo Iacchetti, ex compagno di liceo oltre che suo amico affezionato, non crede alla scomparsa volontaria. Così, con un numeroso gruppo di ex compagni di scuola ed amici, da un anno ha costituito un Comitato per impedire che il caso venga archiviato. “Rappresento tutti coloro che volevano bene a Patrizia e, per dare un contributo alle indagini, invitiamo a farsi avanti tutti quelli che hanno informazioni utili o particolari, apparentemente insignificanti, che potrebbero portare alla verità”. Nel corso della puntata, l’intervista al marito di Patrizia, l’uomo da cui stava per separarsi. Su Crimeblog, il consueto liveblogging della diretta

I Video di Blogo

All’ospedale San Camillo di Roma sit-in per Chiara Insidioso

Ultime notizie su Melania Rea

Tutto su Melania Rea →