Ocean Viking: ok da vari Stati per la redistribuzione dei migranti

La Ocean Viking attende di poter sbarcare in un porto sicuro con i suoi 82 migranti a bordo, intanto fatti passi avanti per la redistribuzione

Se la Ocean Viking sbarcherà in Italia con i suoi 82 migranti, ci sono già diversi Stati europei che hanno dato la propria disponibilità per la redistribuzione. È quanto si legge nella nota di Palazzo Chigi dopo il vertice di governo tenutosi nella giornata di oggi. “Quanto alla vicenda della Ocean Viking – recita il comunicato della presidenza del Consiglio – si è registrata una forte adesione europea al meccanismo di redistribuzione già attivato nelle scorse ore dall’Italia. Risulta già un’adesione di diversi Stati membri che consentirà un’adeguata e sollecita soluzione”.

Oltre al Premier Giuseppe Conte, erano presenti all’incontro i capi delegazione del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico, i ministri Luigi Di Maio e Dario Franceschini, e quelli strettamente competenti in materia di immigrazione, ovvero Luciana Lamorgese (Interno), Lorenzo Guerini (Difesa) e Paola De Micheli (Infrastrutture). Il premier ha ragguagliato i partecipanti al vertice sull’esito degli incontri di cui è stato protagonista ieri a Bruxelles.

Medici Senza Frontiere: “Ocean Viking, serve decisione rapida”

Intanto, poco fa, i volontari di Medici Senza Frontiere hanno pubblicato su Twitter il seguente appello sulla Ocean Viking.

“Ocean Viking ha ribadito la richiesta di porto sicuro a Italia e Malta per 82 naufraghi, tra cui 18 minori e una donna incinta. Speriamo – conclude il tweet – in una decisione rapida, di responsabilità e umanità”.

Ultime notizie su Immigrazione

Tutto su Immigrazione →