UK, sentenza contro Johnson in Scozia: “Illegittima la sospensione del Parlamento”

La più alta corte della Scozia si è espressa contro la sospensione del Parlamento britannico voluta dal premier Boris Johnson.

La sospensione del Parlamento del Regno Unito voluta dal premier Boris Johnson è illegittima. Lo ha stabilito oggi, a sorpresa, la più alta corte civile della Scozia, che ha sentenziato a favore del gruppo di politici che aveva contestato la mossa del primo ministro.

La sentenza odierna ribalta quella già emessa la scorsa settimana dalla Court of Session di Edimburgo, secondo la quale il premier britannico non aveva infranto la legge tenendo il Parlamento bloccato fino a metà ottobre, quindici giorni prima dell’uscita del Regno Unito dall’UE.

Secondo i giudici, la decisione di Johnson sarebbe stata motivata dal voler ostruire l’attività del Parlamento.

La sospensione del Parlamento è iniziata ieri mattina e la sentenza odierna non dovrebbe influire su di essa. Questo perchè i tre giudici, pur giudicandola illegittima, non hanno ordinato il blocco di quellla sospensione, sulla quale la prossima settimana sarà invece chiamata ad esprimersi la Corte Suprema di Londra.

Ultime notizie su Brexit

Tutto su Brexit →