Rizziconi, omicidio: Francesco Raso ucciso in un agguato

Raso, bracciante agricolo di 55 anni, è stato assassinato con tre colpi di pistola che lo hanno raggiunto al petto, l’arma usata è una calibro nove.

di remar

Agguato mortale a Rizziconi, nel reggino, dove nel pomeriggio di ieri Francesco Raso, bracciante agricolo di 55 anni, è stato ucciso a colpi di pistola. L’omicidio è avvenuto, in contrada Venarella, in un terreno in cui l’uomo aveva appena finito di lavorare. Raso, che non aveva nessun precedente, è stato raggiunto dai proiettili in diverse parti del corpo.

Soccorso dopo l’allarme lanciato da alcuni residenti che avevano udito gli spari, l’uomo è deceduto una volta giunto nell’ospedale di Gioia Tauro. Dell’agguato si stanno occupando i carabinieri di Gioia Tauro e del comando provinciale di Reggio Calabria, i rilievi sul posto sono stati eseguiti dagli uomini del reparto investigazioni scientifiche.

L’ipotesi che al momento sembra avere maggior credito presso gli investigatori è che l’omicidio possa maturato a seguito di una lite per questioni di pascolo, di confini o comunque legate all’attività di bracciante agricolo della vittima. Dai primi accertamenti medico-legali Raso è stato assassinato con tre colpi di pistola che lo hanno raggiunto al petto. L’arma usata è una calibro nove.

Foto © Getty Images