Juventus-Dinamo Zagabria 2-0 | Diretta Champions League 7 dicembre 2016: gol di Higuain e Rugani

Juventus-Dinamo Zagabria in diretta

Juventus-Dinamo Zagabria
LIVE

Juventus

Higuain 52′
Rugani 73′


2



0

Dinamo


Juv


90′


DZG

90′


  • Da segnalare che intorno alle 19 il migliaio di tifosi della Dinamo Zagabria, raccolti nel settore ospiti fuori dallo Stadium, hanno provato a uscire, in corrispondenza del passaggio di gruppi di tifosi bianconeri. La Polizia per evitare l’uscita e il contatto li ha respinti con lacrimogeni.


  • Riscaldamento in corso allo Stadium.



  • Spettacolo di suoni e luci allo Stadium. Tra meno di dieci minuti il via.


  • Squadre in campo, inno Champions.



  • Minuto di silenzio (e di applausi) in omaggio alla Chapecoense.


  • 1”

    Inizia la gara, prima palla giocata dalla Dinamo.


  • 2”

    Percussione centrale di Pjanic, tiro fuori.


  • 5”

    Livakovic respinge il tiro ravvicinato di Higuain, Juve vicina al vantaggio.


  • 13”

    Lemina ritarda l’assist a Mandzukic, fuorigioco.


  • 15”

    Ammonito Higuaín.


  • 18”

    Marchisio lancia Lemina in area, Higuaín anticipa il francese.


  • 19”

    Marchisio dal limite col destro, palla alta.


  • 29”

    Lemina col destro dalla grande distanza, palla fuori di molto.


  • 29”

    Ritmi blandi, la Juve non riesce a velocizzare il giro palla.


  • 29”

    Allegri cambia modulo, Juve ora in campo con il 4-3-1-2.


  • 32”

    Mandzukic si trasforma in assist-man, crossa centralmente dove Pjanic salta più in alto di tutti ma il suo colpo di testa è centrale e viene bloccato da Livakovic.


  • 35”

    Corner Juve, Livakovic non riesce a bloccare in uscita alta, Schildenfeld salva spazzando via.


  • 36”

    Destro debole di Fernandes, Neto blocca.


  • 38”

    Spazio per Coric, che dal limite calcia: Neto blocca.


  • 39”

    Fraseggio Cuadrado-Pjanic, alla fine Lemina calcia altissimo.


  • 40”

    Lemina va via a destra in velocità, crossa in area, ma sul pallone non arriva nessun compagno di squadra.


  • 42”

    Punizione Juve dai 28 metri, il destro a giro di Pjanic è respinto in tuffo da Livakovic.


  • 44”

    Livakovic respinge, non senza esitazioni, il non irresistibile destro di controbalzo di Mandzukic.


  • 45”

    1 minuto di recupero.


  • 45+1”

    Finisce il primo tempo.


  • 46”

    Inizia la ripresa, non ci sono sostituzioni. Si riscalda Dybala.


  • 50”

    Asamoah dalla grande distanza col sinistro, Livakovic blocca senza problemi.


  • 51”

    Livakovic anticipa Higuain sul cross da destra di Cuadrado.


  • 52”

    GOOOOOOOOOL JUVE! Higuain!


  • 52”

    Il gol: azione insistita di Lemina al limite dell’area, la palla alla fine se la ritrova Higuain che di prima intenzione infila Livakovic col un destro secco.


  • 54”

    Ammonito Evra.


  • 57”

    Fiolić al postodi Gojak.


  • 60”

    Mandzukic rientra e ferma l’azione avversaria, in scivolata. Lo Stadium applaude.


  • 67”

    Cuadrado scende palla al piede centralmente, ma non trova lo spazio né per l’assist né per il tiro.


  • 72”

    Cuadrado scarica in area per Lemina, la cui conclusione viene deviata in angolo.


  • 73”

    GOOOOOOOOL JUVE! Rugani di testa su calcio d’angolo!


  • 74”

    Stojanovič per Soudani.


  • 74”

    Sturaro per Marchisio.


  • 79”

    Pjanic lascia il posto a Dybala, applauditissimo. L’argentino torna in campo dopo un mese e mezzo circa.


  • 81”

    Dybala si accentra e dal limite calcia col sinistro: Livakovic blocca.


  • 83”

    Ancora Dybala dal limite col sinistro: tiro deviato in angolo.


  • 84”

    Mandzukic di testa non trova la porta.


  • 84”

    Hernanes al posto di Mandzukic, applauditissimo.


  • 85”

    Măţel per Moro, ultimo cambio anche per gli ospiti.


  • 90”

    Hernanes allarga per Dybala, il cui tiro-cross viene respinto da Livakovic.


  • 90”

    Ancora azione personale di Dybala, sinistro dal limite fuori non di molto.


  • 90”

    2 minuti di recupero.


  • 90”

    Finisce la gara, la Juve chiude al primo posto il girone di Champions.

Juventus-Dinamo Zagabria, ore 19.47

Ecco le formazioni ufficiali delle due squadre. Tutto confermato nella Juve, tranne in porta: giocherà Neto, Buffon a riposo.

Juventus (3-5-2): Neto; Rugani, Benatia, Evra; Cuadrado, Pjanic, Marchisio, Lemina, Asamoah; Mandzukic, Higuain.

A disposizione: Buffon, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Hernanes, Sturaro, Dybala.

Dinamo Zagabria (4-3-3): Livakovic, Pivaric, Schildenfeld, Sigali, Situm; Gojak, Knezevic, Moro; Coric, Soudani, Fernandes.

Juventus-Dinamo Zagabria, ore 18.40

Tra poco più di due ore il calcio di inizio di Juventus-Dinamo Zagabria. Non appena saranno comunicate le formazioni ufficiali ve ne daremo conto. Intanto ecco le indicazioni per seguire in diretta tv la partita, che sarà raccontata in liveblogging con aggiornamenti testuali e immagini in tempo reale da Blogo.

Juventus-Dinamo Zagabria in diretta alle ore 20.45 su Premium Sport HD
Telecronaca: Pierluigi Pardo. Commento tecnico: Roberto Cravero
Telecronaca tifoso: Antonio Paolino
Bordo campo: Claudio Raimondi, Simone Malagutti, Gianni Balzarini

Juventus-Dinamo Zagabria va in scena stasera, mercoledì 7 dicembre 2016, allo Stadium di Torino con calcio di inizio alle ore 20.45. Blogo seguirà la partita in liveblogging, con aggiornamenti testuali e immagini in tempo reale.

Si tratta del match valido per la sesta e ultima giornata della fase a gironi della Champions League. La Juve è già qualificata matematicamente agli ottavi di finale, ma è a caccia del primo posto nel gruppo H (anche se non è chiaro se questo rappresenterebbe un vantaggio o meno, molto dipenderà dalla fortuna nel sorteggio). Attualmente i bianconeri hanno 11 punti, uno in più del Siviglia che stasera affronta il Lione (7 punti). In caso di vittoria o di pareggio, gli uomini di Allegri sarebbero sicuri del primo posto, mentre con la sconfitta il piazzamento dipenderebbe dal risultato dell’altra gara.

Sulla carta la sfida sembra non particolarmente complicata per la Signora, considerato che la squadra croata ha perso le cinque precedenti partite incassando 13 gol e non segnandone neanche uno (e che la Juve non perde in casa da 19 partite nelle competizioni Uefa).

Per quanto riguarda le formazioni, Allegri deve fare i conti con tante assenze importanti e con un importante rientro, quello di Dybala (convocato, l’ultima sua uscita risale al 22 ottobre). In porta Neto potrebbe far riposare Buffon, anche se le ultime indiscrezioni danno il capitano titolare; in difesa sono due le opzioni: 3-5-2 con Evra, Rugani e Benatia, oppure, come appare più probabile, 4-3-3, con Evra a sinistra e Sturaro terzino destro. Per Chiellini, in ogni caso, panchina.

Per il resto sembrano non esserci dubbi: turno di riposo per Khedira, sostituito da Lemina, al fianco di Marchisio e Pjanic. In avanti Cuadrado-Higuain-Mandzukic (se Allegri optasse per il 3-5-2 il colombiano giocherebbe come esterno destro di centrocampo, con Asamoha a sinistra). Dybala, salvo problemi, entrerà nella ripresa. L’ex Marko Pjaca non convocato per infortunio.

Negli ospiti indisponibili Leskovic, Gonçalo, Antolic e Pavicic. Jonas squalificato.

Juventus-Dinamo Zagabria sarà arbitrata dall’inglese Anthony Taylor, coadiuvato da Jake Collin e Stuart Burt. Gli addizionali d’area saranno Lee Mason e Martin Atkinson, quarto uomo Constantine Hatzidakis.

Juventus-Dinamo Zagabria | Precedenti

C’è un solo precedente tra Juventus e Dinamo Zagabria: si tratta della partita giocata all’andata lo scorso settembre e vinta dai bianconeri 4-0 con gol di Pjanic, Higuain, Dybala e Dani Alves.

Juventus-Dinamo Zagabria | Convocati

Juventus

Buffon, Chiellini, Benatia, Pjanic, Khedira, Cuadrado, Marchisio, Higuain, Hernanes, Alex Sandro, Mandzukic, Lemina, Dybala, Asamoah, Rugani, Neto, Sturaro, Audero, Evra, Merio.

Dinamo Zagabria

Non comunicati.

Juventus-Dinamo Zagabria | Probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Rugani, Benatia, Evra; Cuadrado, Pjanic, Marchisio, Lemina, Asamoah; Mandzukic, Higuain.

Dinamo Zagabria (4-2-3-1): Livakovic, Sosa, Benkovic, Sigali, Stojanovic; Gojak, Knezevic; Situm, Coric, Soudani; Fernandez.