Maltempo Italia: Medusa porta pioggia e neve abbondante

Preoccupazione nelle zone già colpite nelle scorse settimane da pioggia forte. Da giovedì cala bruscamente la temperatura.

Sulle regioni del Nord Italia sta già piovendo copiosamente da diverse ore, ma la situazione potrebbe presto precipitare. Il nuovo fronte del maltempo si chiama Medusa e il suo apice dovrebbe aversi domani. Le regioni più colpite sono Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lazio e Campania.

Potrebbe nevicare abbondantemente fino a 1.400 metri e, sulle Alpi, anche fino a 1.000 metri. La temperatura scenderà parecchio anche in pianura da giovedì. A Venezia tornerà l’acqua alta, domani potrebbe arrivarsi 130 – 140 centimetri in piazza San Marco.

Preoccupazione in particolare nelle zone che già nelle settimane scorse sono state colpite da piogge abbondanti che hanno ingrossato i fiumi e causato allagamenti. Si monitora la situazione nel Grossetano, in Veneto, nel Lazio e in Campania. In queste zone potrebbe esserci un accumulo di pioggia tra i 100 e i 200 millimetri.

Nel fine settimana Medusa si sposterà a Sud, ma la tregua per il Centro Nord durerà pochi giorni. Lunedì 3 dicembre una sciabolata artica potrebbe portare la neve anche in pianura. Ma i venti da Nord allontaneranno presto questo inizio d’inverno, che si sposterà successivamente verso la Grecia.

Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter Maltempo Italia 11 novembre 2012: foto da Twitter

Credit images by Getty Images

LINK UTILI:

Allarme maltempo Liguria: un anno dopo l’alluvione, torna la paura

Alluvione in Liguria e Toscana: responsabilità e danni

La vera causa delle alluvioni a Genova

Alluvione in Liguria: torna la paura in Val di Vara