Intronizzazione di Papa Francesco nella Roma blindata e deviata

Martedì 19 marzo 2013 blindato per la cerimonia d’intronizzazione di Papa Francesco. Piano di accoglienza, di sicurezza, e della mobilità, con tanto di linee metropolitane e navette gratuite, si preparano all’arrivo di delegazioni estere, capi di stato e almeno un milione di fedeli, nell’area off-limits intorno a Piaza San Pietro.

di cuttv

Dopo il fine settimana affollato dai fedeli del primo Angelus del nuovo Papa, i podisti della Maratona di Roma, i nostalgici delle celebrazioni dell’Unità d’Italia, e i tifosi di calcio all’Olimpico per Roma-Parma, la macchina dei grandi eventi di Roma Capitale, rifocillata da 5 milioni di euro garantiti dal Governo, dopo aver tappezzato la città di poster di benvenuto per il nuovo pontefice, si prepara ad un martedì blindato per la cerimonia d’intronizzazione di Papa Francesco che inizia alle 0re 9:30, nell’area off-limits intorno a San Pietro. Ovvero l’area di ‘rispetto’ interamente pedonalizzata tracciata sulla mappa.

zona pedonale off-limits Intronizzazione di Papa Francesco

L’arrivo di un milione di fedeli, soprattutto quelli argentini, centocinquanta delegazioni estere e Capi di Stato, dalla cancelliera Angela Merkel al presidente della Commissione europea Barroso, dal primo ministro francese JeanMarc Ayrault al premier spagnolo Mariano Rajoy, dai principi delle Asturie Felipe e Letizia ai re Alberto e la regina Fabiola del Belgio, tra i tanti, farà scattare il piano della sicurezza con una task force di mille agenti, cecchini suo tetti e divieto di sorvolo.

Area off-limits interdetta al traffico

Entro le 19 di lunedì, e sino a cessate esigenze del giorno successivo, saranno sgomberati tutti i veicoli in sosta all’interno del perimetro off-limits con totale interdizione al traffico veicolare, esclusi veicoli di polizia, soccorso e con targa Scv e Cd, di piazza del Risorgimento, via del Mascherino, piazza della Città Leonina, via dei Corridori, Borgo sant’Angelo, piazza Pia (lato Vaticano), largo Giovanni XXIII, lungotevere Vaticano (tra largo Giovanni XXIII e Ponte Vittorio Emanuele II), lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, Galleria Pasa (Principe Amedeo di Savoia Aosta), largo di Porta Cavalleggeri e piazza del sant’Uffizio.

Per consentire il parcheggio dei veicoli di sicurezza e soccorso, entro e non oltre le 19 di lunedì è previsto l’ulteriore sgombero di tutti i veicoli in sosta, compresi i motocicli e le fermate taxi, lungo largo di Porta Cavalleggeri, via di Porta Cavalleggeri, via dei Cavalleggeri, via Alessandro III, via della stazione di san Pietro, nel tratto compreso tra via di Porta Cavalleggeri e piazza di Santa Maria alle Fornaci, via Aurelia nel tratto compreso tra via di Porta Cavalleggeri e Rampa Aurelia, via Bonifacio VIII, via di Porta Fabbrica, via del Crocifisso, via Innocenzo III, via Alcide De Gasperi, viale dei Bastioni di Michelangelo (lato Mura Vaticane), via Gregorio VII nel tratto compreso tra piazza Pio XI e via di Porta Cavalleggeri.

Dalle 24 di lunedì è interdetto il traffico, ad esclusione degli autorizzati, anche in via Gregorio VII, nel tratto compreso tra piazza Pio XI e via di Porta Cavalleggeri, mentre le carreggiate di lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, galleria Pasa, largo di Porta Cavalleggeri e piazza del Sant’Uffizio tornano a dividersi in due corsie transennate. Un corridoio centrale di emergenza è previsto su via della Conciliazione, da piazza Pio XII a piazza San Pio X, con transito pedonale ai lati della via. Transennamento previsto anche anche al centro della carreggiata di via Paolo VI, lungo il tratto da piazza del sant’Uffizio a largo degli Alicorni con due corsie di emergenza.

Le Ztl diurna del Centro Storico resta aperta mentre tratti del lungotevere restano chiusi al traffico veicolare privato, dalle 7.30 alle 9.30, nel tratto di Lungotevere che va da Santa Maria in Cosmedin fino a Ponte Vittorio Emanuele II, direzione stadio Olimpico, come dalle 6:30 alle 9.30, e poi dalle 11: 30 a cessate esige, restano chiuse via del Plebiscito e corso Vittorio.

Trasporto Pubblico limitano, potenziano e deviato

zona pedonale off-limits Intronizzazione di Papa Francesco

Sin dall’alba di martedì, e almeno fino alle ore 14, le chiusure limitano, potenziano e deviano il trasporto pubblico delle zone di Gregorio VII, Aurelio, Prati, Corso Vittorio, Lungotevere, con sospensione di capolinea, parcheggi e soste taxi all’interno dell’area off-limits, e trasporto gratuito sulle linee metro A e B, sulle navette e le linee 40 e 64.

Tutte le linee metropolitane di Roma saranno completamente gratuite, dalle 5:30 alle 14, mentre la linea A della metropolitana nello stesso orario potenzia le corse, insieme alle linee tram e bus dirette nella zona del Vaticano: 3, 19, 23, 31, 33, 40, 64, 247, 271, 280, 791.

Gratuita anche la navetta straordinaria, in servizio tra Valle Giulia (capolinea linee tram 3 e 19) e viale Giulio Cesare, angolo via Ottaviano, lungo un percorso che attraversa piazzale delle Belle Arti, piazza della Marina, via Flaminia, via Azuni, ponte Matteotti, piazza delle Cinque Giornate, viale delle Milizie e via Barletta.

Per l’occasione tornano in campo anche le navette gratuite attivate per il trasporto dei fedeli con difficoltà motoria, quando necessario con accompagnatore, che si muovono da via Giolitti (Termini), stazione Tiburtina (terminal autostazioni Tibus) e via delle Cave Ardeatine (stazione Ostiense). Tutte le informazioni al numero verde 800.033.929, attivo sabato ore 9-18, domenica 8.30-14.

Per il servizio Taxi sono state individuate tre aree di sosta, in via della Conciliazione (altezza Auditorium), Porta Angelica (Piazza Risorgimento) e Via delle Fornaci.

zona pedonale off-limits Intronizzazione di Papa Francesco

Servizi igienici e assistenza sanitaria

Servizi igienici

– posizionamento di 160 bagni chimici, di cui 30 per disabili, collocati come segue: n. 30 Colonnato – lato sinistro, n. 4 Colonnato – lato destro, n. 22 Via dei Corridori, n. 6 Via dell’Erba, n.22 in Borgo S. Spirito, n. 15 in Piazza Risorgimento, n. 10 in Piazza Città Leonina, n. 20 giardini Castel S. Angelo, n. 14 in Largo Porta Cavalleggeri, n. 2 presso gli 8 Posti Medici Avanzati (Piazza Pio XII, Largo del Colonnato, Via Cavalieri S. Sepolcro, Via Pio X angolo Borgo S. spirito, Via dell’Erba-Via dell’Inferriata, giardini di Castel S. Angelo, Piazza Risorgimento, Piazza Città Leonina);
– saranno presenti 3 presidi fissi di igienizzazione (colonnato di sinistra a Piazza S. Pietro, Largo del Colonnato-Via dei Corridori e Giardini di Castel S. Angelo).

Assistenza sanitaria

L’ARES 118 ha predisposto un piano di protezione sanitaria, attivato dalle ore 7.00, che prevede:
– N. 3 PMA (posti medici avanzati): uno in Piazza Pio XII angolo Via Paolo VI, uno in Largo del Colonnato – lato Corridori e l’altro in Via della Conciliazione altezza Vicolo dell’Inferriata.
– N. 1 PMR (posto medico di rianimazione) in Piazza Risorgimento;
– N. 6 MSB (mezzo soccorso base): in supporto al PMA lato Paolo VI; in supporto al PMA lato Colonnato – Corridori; in supporto al PMA Vicolo dell’Inferriata; a San Pio X; a Largo Giovanni XXIII; in Piazza Risorgimento.
– N. 4 MSA (mezzo soccorso avanzato): a Piazza Città Leonina; a Piazza S. Uffizio; a Borgo S. Angelo angolo Via Traspontina; a Largo Giovanni XXIII (lato Lungotevere).
– squadre di soccorritori a terra.
Sono stati già allertati tutti gli ospedali dell’area di riferimento.