La “grana” Veronica non “frena” Berlusconi che punta sul Quirinale. Ecco come farà …

L’aria di Trento fa politicamente bene al centro-sinistra, tant’è che dopo i positivi risultati delle elezioni comunali c’è chi ritiene possibile estendere quel modello di alleanze (un modello non bipolare, con un centro forte, e quindi con tre soggetti) a livello nazionale. In altre parole si punta a forzare quel modello con una inedita grande

L’aria di Trento fa politicamente bene al centro-sinistra, tant’è che dopo i positivi risultati delle elezioni comunali c’è chi ritiene possibile estendere quel modello di alleanze (un modello non bipolare, con un centro forte, e quindi con tre soggetti) a livello nazionale.

In altre parole si punta a forzare quel modello con una inedita grande alleanza Pd-Udc-Lega per fare una nuova legge elettorale “democratica” e poi andare alle urne per … battere Berlusconi. Fantapolitica? Forse.

Ma Umberto Bossi teme il “sì” al referendum paventato da Berlusconi. Un “sì”, che se prevalesse, liquiderebbe il Carroccio (e non solo). Di fronte a questa eventualità, il Senatur è pronto a tutto. Anche a fare saltare il governo.

Forse non è ancora a tutti chiaro che in caso di vittoria del referendum la nuova legge elettorale consentirà al partito singolo che prenderà la maggioranza dei voti, di avere automaticamente il 55% dei seggi in Parlamento. Anche se quel partito raccoglie solo il 20% riceverà questo “premio!”. Altro che legge truffa! Allora?

E’ Berlusconi a ricordare che: “Per cambiare la Costituzione (art. 18) non serve la maggioranza dei due terzi ma solo la maggioranza assoluta che verrebbe garantita dalla nuova legge elettorale in caso di vittoria del sì al referendum. Quindi non c’è bisogno dell’opposizione”.

Capito? Ancora no? Se Berlusconi vince l’election day e passasse anche il sì al referendum, salta il governo, si va al voto anticipato col Pdl in grado di governare da solo, di cambiare la Costituzione, introducendo l’elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte dei cittadini.

Insomma, Napolitano sarebbe “costretto” a sloggiare. Chi prenderebbe il suo posto?

I Video di Blogo

Ultime notizie su Referendum

Tutto su Referendum →