Papa Francesco, il primo Angelus e la mobilità di domenica 17 marzo 2013

L’era delle ipotesi non finisce mai, soprattutto per la mobilità di Roma, ma per domenica 17 marzo 2013, possiamo iniziare a prepararci alle chiusure e deviazione previste per il primo Angelus di Papa Francesco, celebrato alle 12 in Piazza San Pietro, pronto a trasformare la zona introno al Vaticano in una grande isola pedonale già da sabato.

di cuttv

Dalle ore 19 di sabato il divieto di transito e lo sgombero dei veicoli con relativo divieto di sosta, scatta nella vasta isola pedonale delimitata da transenne, da piazza Risorgimento, via del Mascherino, piazza della Città Leonina, via dei Corridori, Borgo Sant’Angelo, piazza Pia, largo Giovanni XXIII, lungotevere Vaticano e in Sassia, piazza della Rovere, galleria Pasa, largo di Porta Cavalleggeri, piazza del Sant’Uffizio.

Entro la mezzanotte di sabato il medesimo provvedimento diventa operativo anche per taxi, camion-bar, venditori ambulanti, bancarelle di souvenir, nell’area delimitata da piazza della Città Leonina, via dei Corridori, Borgo Sant’Angelo (da via dei Corridoni a via della Traspontina), via della Traspontina (da Borgo Sant’Angelo a via della Conciliazione), via della Conciliazione, via San Pio X, Borgo Santo Spirito, via Paolo VI, largo degli Alicorni, piazza Pio XII e largo del Colonnato.

Fatta eccezione per i veicoli di servizio e di soccorso, la circolazione del traffico, resta vietata lungo tutte le strade indicate, ad eccezione di Borgo Sant’Angelo, via della Traspontina, via San Pio X, via dei Penitenzieri e Borgo Santo Spirito, dove il divieto si applicherà a vista quando necessario.

Un corridoio di emergenza chiuso al pubblico è previsto in via della Conciliazione, mentre la presenza di due corsie per il transito pedonale e dei veicoli di servizio, delimitate da transenne, si estende sul lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, galleria Pasa, largo di Porta Cavalleggeri e piazza del Sant’Uffizio.

Il trasporto pubblico potenzia il servizio sulle ferrovie regionale FR3 (Roma Ostiense – Viterbo ) e FR5 (Roma-Termini – Civitavecchia) che prevedono l’occasione fermata alla stazione di Roma San Pietro, e le corse della linea A della metropolitana per raggiungere l’area di San Pietro, scendendo alle stazioni di Ottaviano/san Pietro, Lepanto e Cipro. Con la chiusura di via della Conciliazione, deviando su percorsi alternativi le linee 40, 62 e 982.

Per l’intera giornata è sospeso il transito per gli Open Bus, ma entrano in servizio 40 navette, dalle ore 8.00 alle ore 13.30, su due differenti percorsi:
a) Piazzale del Verano, Via Regina Elena, Viale Regina Margherita, Viale Liegi, Piazza Ungheria, Viale Gioacchino Rossini, Via Antonio Bertoloni, Piazza Pitagora, Viale Bruno Buozzi, Piazzale delle Belle Arti, Via Flaminia, Via Domenico Alberto Azuni, Via Emanuele Gianturco, Via Giambattista Vico, Piazzale Flaminio, Viale G. Washington, Piazzale delle Canestre;
b) Stazione Trastevere, Circonvallazione Gianicolense, Via Leone XIII, Via Anastasio II, Piazzale degli Eroi, Via Vittor Pisani, Piazza Santa Maria delle Grazie, Via Angelo Emo, Stazione Metro Cipro.

Per l’occasione tornano in campo anche le navette gratuite attivate per il trasporto dei fedeli con difficoltà motoria, quando necessario con accompagnatore, che si muovono da via Giolitti (Termini), stazione Tiburtina (terminal autostazioni Tibus) e via delle Cave Ardeatine (stazione Ostiense). Tutte le informazioni al numero verde 800.033.929, attivo sabato ore 9-18, domenica 8.30-14.

Per il servizio Taxi sono state individuate tre aree di sosta, in via della Conciliazione (altezza Auditorium), Porta Angelica (Piazza Risorgimento) e Via delle Fornaci.

I bus turistici, che in arrivo dal parcheggio del Gianicolo/piazza della Rovere, non possono svoltare a sinistra per entrare nella galleria PASA. Il piano bus turistici non subisce variazioni e i permessi validi sono quelli di tipo A per la ZTL 2 e B per la ZTL 1.

Purtroppo non è finita, domenica sarà una giornata difficile in strada, dove oltre alla blindatura prevista per il primo Angelus del Papa, bisognerà barcamenarsi anche con quella della Maratona di Roma, l’incontro di calcio Roma-Parma, e le celebrazioni per il 152° anniversario dell’Unità d’Italia, per le quali consiglio di controllare la nostra rubrica della mobilità.

Sul versante dei servizi di accoglienza sono prevosti anche:

Bagni chimici
– posizionamento di 160 bagni chimici, di cui 30 per disabili, collocati come segue: n. 30 Colonnato – lato sinistro, n. 4 Colonnato – lato destro, n. 22 Via dei Corridori, n. 6 Via dell’Erba, n.22 in Borgo S. Spirito, n. 15 in Piazza Risorgimento, n. 10 in Piazza Città Leonina, n. 20 giardini Castel S. Angelo, n. 14 in Largo Porta Cavalleggeri, n. 2 presso gli 8 Posti Medici Avanzati (Piazza Pio XII, Largo del Colonnato, Via Cavalieri S. Sepolcro, Via Pio X angolo Borgo S. spirito, Via dell’Erba-Via dell’Inferriata, giardini di Castel S. Angelo, Piazza Risorgimento, Piazza Città Leonina);
– saranno presenti 3 presidi fissi di igienizzazione (colonnato di sinistra a Piazza S. Pietro, Largo del Colonnato-Via dei Corridori e Giardini di Castel S. Angelo).

Assistenza sanitaria
L’ARES 118 ha predisposto un piano di protezione sanitaria, attivato dalle ore 7.00, che prevede:
– N. 3 PMA (posti medici avanzati): uno in Piazza Pio XII angolo Via Paolo VI, uno in Largo del Colonnato – lato Corridori e l’altro in Via della Conciliazione altezza Vicolo dell’Inferriata.
– N. 1 PMR (posto medico di rianimazione) in Piazza Risorgimento;
– N. 6 MSB (mezzo soccorso base): in supporto al PMA lato Paolo VI; in supporto al PMA lato Colonnato – Corridori; in supporto al PMA Vicolo dell’Inferriata; a San Pio X; a Largo Giovanni XXIII; in Piazza Risorgimento.
– N. 4 MSA (mezzo soccorso avanzato): a Piazza Città Leonina; a Piazza S. Uffizio; a Borgo S. Angelo angolo Via Traspontina; a Largo Giovanni XXIII (lato Lungotevere).
– squadre di soccorritori a terra.
Sono stati già allertati tutti gli ospedali dell’area di riferimento.