Roma: aggredito il figlio del sindaco Alemanno

“Eccolo è lui, è quello che ci ha aggrediti la settimana scorsa, prendiamolo e gonfiamolo” hanno sentito urlare ieri i passanti di piazza Euclide, in piena zona Parioli. Subito dopo calci, urla e spintoni. L’aggressione è scoppiata così tra un gruppo di 7 ragazzi originari di Capoverde, tutti incensurati e con un lavoro, e due

“Eccolo è lui, è quello che ci ha aggrediti la settimana scorsa, prendiamolo e gonfiamolo” hanno sentito urlare ieri i passanti di piazza Euclide, in piena zona Parioli. Subito dopo calci, urla e spintoni.

L’aggressione è scoppiata così tra un gruppo di 7 ragazzi originari di Capoverde, tutti incensurati e con un lavoro, e due ragazzi italiani. Uno di loro, Manfredi, è il figlio del sindaco di Roma Gianni Alemanno.

I due italiani hanno tentato di difendersi, poi sono riusciti a rifugiarsi nel bar Thomas da dove hanno chiamato le forze dell’ordine che nel frattempo erano state già allertate da alcuni passanti.

Il bilancio è stato lieve. Spavento e qualche contusione per i due ragazzi. Dalle prime dichiarazioni sembra che tutto sia natto da un malinteso. Gli aggressori infatti avevano scambiato i due italiani per altre persone che, la settimana precedente, li avevano aggrediti.

La versione è stata confermata da ambo le parti e per questo motivo sia Isabella Rauti, mamma di Manfredi, che la madre dell’altro ragazzo coinvolto, hanno deciso di non sporgere denuncia.

I Video di Blogo

Video, proteste a Milano: il piccolo (ma rumoroso) corteo in Corso Buenos Aires