La settimana dei Municipi. La nuova mappa e le inevitabili polemiche

Taglio ai Municipi della Capitale, che passano da 19 a 15, come vi avevamo informato tempestivamente. Si ridisegna la mappa dei quartieri di Roma, con l’accorpamento del Municipio I (Centro Storico) con il XVII (Prati). Invece il II (Parioli, Trieste-Salario) si fonde con il III (san Lorenzo), e poi il VI (Pigneto) con il VII (Centocelle), mentre il IX (Appio Latino-san Giovanni) diventa tutt’uno con il X (Cinecittà).

di sara10

“Il taglio di quattro Municipi consentirà, secondo le prime elaborazioni, un risparmio annuale che giungerà, a pieno regime, fra gettoni di presenza dei Consiglieri e riorganizzazione degli uffici, a una cifra oscillante fra i 15 e i 20 milioni di euro”, ha ricordato il sindaco.

Una cosa significativa e’ la nascita della cosiddetta ‘city’, a sancire il rapporto importante tra i due Municipi del centro storico che rappresentano il cuore di Roma“, ha aggiunto, riferendosi all’accorpamento, nel futuro Municipio I, degli attuali mMnicipi I (Centro storico) e XVII (Prati), ai quali per un emendamento non si è unito il Municipio IX-San Giovanni, che originariamente doveva esservi accorpato.

Hanno votato contro la riforma per l’accorpamento tra il Municipio II (Trieste-Parioli) e il Municipio III (San Lorenzo-Nomentano), i consiglieri del Pdl Lavinia Mennuni e Federico Guidi. “Difficile ritenere che quartieri come Parioli e Trieste possano essere ritenuti similari con San Lorenzo”, dicono. “Un errore che poteva essere evitato e che speriamo potra’ essere corretto nella prossima consiliatura”, aggiungono.

“Con l’accorpamento tra I (Centro) e XVII (Prati) nasce un ‘supermunicipio’ che avra’ un’estensione di oltre 20 kmq, piu’ di 200mila abitanti e circa 18mila attivita’ commerciali”, esulta Matteo Costantini, candidato Presidente del Municipio I con la lista civica Uniti per il Centro Storico .

La scelta del PDL di approvare l’accorpamento fra IX (Appio Latino) e X (Cinecittà), con modifica della proposta di Commissione, produce un municipio sproporzionato. Un riordino che dovra’ comunque essere rivisto alla luce della nuova area metropolitana”, ha detto a sua volta il capogruppo del Pd in Campidoglio Umberto Marroni.

Foto | Flickr